Il ristorante più antico del mondo? Ecco dove si trova, non è in Italia

Sono in molti a contendersi questo primato ma gli storici hanno decretato in modo unanime che sia Madrid la città dove ha sede il ristorante più antico del mondo.

Ristorante Botin Madrid più antico al mondo
Ristorante Botin Madrid (Foto Instagram)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Ebbene sì, è Madrid la culla in cui ha sede il locale più vecchio del mondo. Almeno per quanto riguarda la documentazione storica di cui dispongono gli esperti che si sono occupati di tale ricerca così curiosa.

Non stiamo dunque parlando solo della Capitale della Spagna con il suo Palazzo Reale sede centrale del potere monarchico.

La città attira milioni di turisti anche per la sua immensa storia artistica conservata nel Museo del Prado con circa 2.300 pezzi della collezione in più di 100 sale su tre piani, ma anche in Plaza Mayor, Puerta del Sol e nel Parco del Buen Retiro fa parte delle opere patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Madrid però ha tanta storia culinaria anche da raccontare e lo sanno bene i residenti e turisti che copiosi cercano di poter entrare ogni giorno nei mini locali del centro per gustare le tapas ed i cocktail freschi e dissetanti che lo spirito spagnolo offre.

Eppure la Capitale raccoglie dentro di sé anche il Ristorante più antico del mondo. Vediamo qual è e cerchiamo di conoscerlo meglio.

Madrid capitale assoluta, come si chiama il locale storico?

Si tratta del “Restaurante Casa Botin” ritenuto il ristorante più vecchio del mondo, con una storia alle spella quasi 300 anni fa (297 per la precisione). In una recensione di Tripadvisor risalente a maggio 20210 un turista così descriveva il locale appena visitato.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Restaurante Casa Botin (@restaurante_botin) 

Il ristorante è in un’ottima posizione a due passi da Puerta Del Sol se nel dopo cena si vuole andare a bere qualcosa e divertirsi in qualche locale”-

“Si possono gustare tutti i piatti tipici della cucina madrileña e in particolare i piatti a base di carne, i prezzi a dispetto di quello che si può pensare i prezzi sono accessibili a tutte le tasche“.

Le prime notizie della “Casa Botin” risalgono al 1590, quando – dopo lo spostamento della Corte Reale a Madrid – si edifica il palazzo che ancora oggi ospita il ristorante.

Pare che la locanda che era sorta per dare ristoro ai viandanti in transito per la città venne rilevata nel 1620 da Jean Botin, giovane cuoco francese e poi un secolo dopo, nel 1725, il locale passò in mano al nipote che la trasformò in un ristorante a tutti gli effetti.

Ricordiamo che fino a metà del XVIII le taverne non potevano servire alimenti e vino agli ospiti per non andare in conflitto con le corporazioni dedicate a tali servizi.

Dopo quel periodo però le cose cambiarono anche in Spagna e il Restaurante Casa Botin potè sorgere come locanda adibita a ristoro con cibo e pernottamento.