“Ritirati dagli scaffali del supermercato”, attenzione massima a questi crackers: consumatori in pericolo

Nuova allerta alimentare per delle fette croccanti con quinoa bio senza glutine in cui è stato trovato un livello di ossido di etilene ben superiore a quanto stabilito per legge dal nostro Ministero.

Cassa del supermercato pagamento prodotti acquistati
Cassa del supermercato (Foto di Sergii AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Continua la lotta del Ministero della Salute italiano che assieme al Rasff prosegue imperterrito a setacciare il settore food e wine nazionale da possibili contaminazioni o frodi legate alle etichette esposte.

Nelle scorse ore è stata data la comunicazione ufficiosa da parte de Il Fatto Alimentare, di un ritiro urgente legato ad alcuni lotti di fette croccanti molto note e vendute in un catena di supermercati tra le più conosciute in Italia.

Non sussiste al momento nessuna nota ufficiale sulla gazzetta del Ministero, solo l’azienda invece avrebbe comunicato con una nota pubblica l’avvertimento del ritiro dagli scaffali del prodotto per salvaguardare la salute dei consumatori.

Si legge infatti nel documento come “da alcune analisi effettuate sul prodotto da parte del fornitore, è stata riscontrata presenza di ossido di etilene“.

Tale scoperta è stata essenziale per bloccare la vendita nelle loro sedi sparse in tutta Italia. Vediamo nel dettaglio di chi e cosa si tratta in modo da non correre pericoli alimentari.

Consumatori in pericolo, lotti di crackers e brand nel mirino

La catena discount in questione è Aldi, che nel proprio sito alla sezione Servizi-Informazioni, ha pubblicato ieri la nota del blocco precauzionale di alcuni lotti di fette croccanti.

Cassa del supermercato pagamento prodotti acquistati
Fette croccanti di quinoa (Foto di Alexandra AdobeStock)

Nello specifico sono interessate le fette croccanti con quinoa BIO a marchio Natur Aktiv-Enjoy Free del fornitore Infood Gmbh perché “da alcune analisi effettuate sul prodotto da parte del fornitore, è stata riscontrata presenza di ossido di etilene”.

Il prodotto in questione è venduto in confezioni da 150 g mentre i lotti indicati sono L270922, L101022 e L111022.

Le partite interessate dal blocco, sono state vendute da Aldi a partire dal 20/09/2021 e sono state già ritirate dal commercio anche tramite segnalazione cartellonistica inserita nei vari punti vendita.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ALDI ITALIA (@aldi_italia) 

Le fette croccanti richiamate sono state prodotte per Aldi da Infood Gmbh. Aldi sempre nella comunicazione sul sito, invita in via cautelativa a non consumare il prodotto se già presenta a casa e di restituirlo in qualsiasi punto vendita Aldi, “dove sarà rimborsato anche senza scontrino d’acquisto“.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il servizio clienti Aldi al numero 800 370370 dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 17.00, e il sabato, dalle 8.00 alle 14.00