Salami Fiorucci ritirati dal mercato: numeri Lotto e rischi per i…

Salami Fiorucci ritirati dal mercato: numeri Lotto e rischi per i consumatori

LA PREPARAZIONE
di Marco

Salami Fiorucci ritirati dal mercato: scatta l’allarme, tantissimi i lotti che vengono messi fuori produzione

Salami ritirati dal mercato
Salami ritirati: tutti i lotti pubblicati

Prodotto ritirato dal supermercato: diversi lotti di salame vengono richiamati perché possono essere dannosi per la salute dei consumatori. Ma vediamo bene di cosa si tratta. Sì, perché come è stato dichiarato da Il Ministero della Salute in una nota ufficiale, non tutti possono incorrere in dei rischi se mangiano questo genere di salame. Tuttavia, c’è bisogno come sempre di fare chiarezza su questi prodotti che, da un momento all’altro, vengono richiamati dal produttore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Salami ritirati dal mercato

Sono tanti i lotti di salame classico ‘Il Gusto d’Italia’ e salametto Fiorucci richiamati dal produttore. Il Ministero della Salute ha pubblicato un comunicato ufficiale in cui spiega che i salami in questione sono stati richiamati a causa della presenza dell’allergene latte non dichiarato in etichetta. Il produttore in questione è Cesare Fiorucci Spa. Un marchio molto conosciuto e molto venduto. I salami sono stati confezionati nello stabilimento di Santa Palomba (marchio di identificazione: CE IT 272 L). Sia il primo che il secondo dei prodotti elencati sono venduti interi, in confezioni da 150 grammi. Per maggiore chiarezza, ecco numeri di lotto e termini minimi di conservazione:

Salame ritirato dal mercato: numeri lotto
Prodotti ritirati dal mercato: numeri di lotto dei salami

I salami sono stati ritirati e adesso i consumatori dovrebbero essere fuori pericolo. Tuttavia, bisogna precisare che alcuni di questi salami sono stati già venduti e le persone allergiche al latte o intolleranti devono fare molta attenzione. Nel caso in cui non potessero consumarlo potranno comunque recarsi all’esercizio commerciale in cui gli è stato venduto per accedere al rimborso. Al momento, secondo le informazioni divulgate, i salami in questione non dovrebbero essere pericolosi per chi non soffre di allergie o intolleranze alimentari.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post