Sale da cucina, non usarlo solo a tavola: con questo trucco la tua casa brillerà

Il sale può essere utilizzato come detergente naturale al posto di moltissimi altri ingredienti, anche chimici. Inoltre, se utilizzato insieme all’aceto o al bicarbonato dà effetti stupefacenti!

Pulire la cucina
Pulire la cucina (Foto di Porokhniak Valentyn AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Non si usa solo per condire l’insalata e i vari piatti della tradizione enogastronomica regionale, il sale si può usare benissimo anche per le pulizie di casa dove è un alleato prezioso che non basta mai.

Tantissimi infatti sono gli impeghi che lo vedono protagonista indiscusso con risultati eccelsi. Non tutti lo sanno, ma potete usarlo per pulire la vostra casa.

Per le piastrelle e le fughe sporche serve aggiungere un po’ di sale sulla parte non abrasiva della spugnetta e passarla su tutta la superficie interessata, risquarciare.

Inoltre grazie al cloruro di sodio al suo interno è indicato anche per eliminare o bloccare l’insorgere della muffa negli ambienti più chiusi della casa.

Il sale però è indicato anche per un altro uso per molti poco noto, ovvero per disinfettare e detergere a fondo.

Casa splendente, usa il sale: economico e super veloce

Il sale infatti può essere utilizzato come detergente naturale al posto di moltissimi altri ingredienti, anche chimici. Inoltre, se utilizzato insieme all’aceto o al bicarbonato dà effetti stupefacenti!

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Sale fino
Sale fino (Foto di Miro Novak AdobeStock)

In cucina, è indicato per le piastrelle e per l’acciaio meglio se diluito in una miscela di acqua calda e aceto.

Basta aggiungerne 2 cucchiai in 300 ml di acqua ed un bicchiere d’aceto e mettere tutto ben sigillato in una bottiglia spray. A questo punto, spruzzate la soluzione sull’acciaio e passate una spugna per detergere a fondo.

Lo si può impiegare anche per sgrassare pentole e bicchieri particolarmente unti: basta spargere il sale nel fondo delle superfici di acciaio o vetro, attendere almeno 5 minuti e strofinare con una spugna asciutta. Lavare poi con acqua calda e detersivo.

Il sale è utile anche per eliminare i cattivi odori dal lavandino. Dopo avere lavato le pentole ed i piatti, versare circa 130 grammi di sale nello scarico.

detersivi per piatti sono tossici?
Lavare i piatti (Foto da pexels di liliana-drew)

Dopo circa 10 minuti lasciare scorrere abbondante acqua calda. Vedrete come tutto profumerà e risulterà particolarmente brillante e funzionale!