Salmone in crosta, la panatura perfetta: come farla in modo infallibile

Salmone in crosta, la panatura perfetta: come farla in modo infallibile

LA PREPARAZIONE
di Cesare Orecchio

Salmone in crosta, la panatura perfetta: vi sveliamo come farla in modo infallibile per un piatto pronto in pochi minuti 

Salmone in crosta con panatura perfetta
Un esempio di salmone che marina prima di essere panato

 

 

Il salmone è uno dei pesci più nobili presenti sulla terra. La sua carne è molto tenera, profumata e ricca di grassi che impreziosiscono le tante versatili preparazioni. Vediamo insieme come preparare la crosta perfetta per il nostro pesce e qualche trucchetto sulla sua cottura, ci occorre

  • un filetto di salmone da 350 gr;
  • pangrattato;
  • nocciole tostate;
  • sale e pepe q.b.
  • olio EVO;

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Carpaccio di salmone marinato, la ricetta veloce con pochi ingredienti

 

Panatura, la crosta croccante e dorata: effusioni d’amore per il salmone

Per rendere unico il gusto del nostro filetto, arricchirlo con una panatura croccante ma allo stesso tempo umida, bilanciata e colorata, abbiamo bisogno di pochi ingredienti e dei giusti passaggi. Questo piatto è talmente versatile, da poterlo provare con frutte secche sempre diverse come pistacchio, mandorle, noci, anacardi. Scopriamo insieme i passaggi

Iniziamo salando il pesce. Poniamolo su di un piatto e cospargiamolo di sale. Irroriamolo per bene con dell’olio da entrambe le parti, sia da quello della pelle, sia da quello della carne. Massaggiamo l’olio sulla carne in modo delicato, senza stressarla o rovinarla. In una terrina uniamo il pangrattato, un pizzico di pepe e le nostre nocciole tostate che avremo tritato finemente. In questo passaggio, non andiamo a salare quella che diventerà la nostra panatura, poiché in cottura gli oli saporiti delle nocciole verranno sprigionati.

Posizioniamo la panatura su una teglia da forno, prendiamo il nostro pesce ed adagiamolo dal lato della pelle. Pressiamo leggermente in modo che l’olio possa assorbire il tutto e ripetiamo la stessa operazione sul dorso e sui lati.

In un’altra teglia con carta da forno, poggiamo il nostro salmone con un rametto di rosmarino fresco, uno spicchio d’aglio ed un filo d’olio, copriamo con foglio di carta d’alluminio e facciamo cuocere a 180° forno preriscaldato per circa 8 minuti. Passato il giusto tempo, scopriamolo dall’alluminio e facciamo cuocere ancora per 5 minuti impostando il comando del forno sul grill – ventilato. In questo modo, gli odori sprigioneranno la loro essenza ed il grill permetterà di creare una crosticina croccante. Possiamo servire il pesce su un letto di rucola, su una crema di ceci o gustarlo con delle semplici patate al forno. Vedrete come questa panatura renderà questo secondo piatto un vero successo!

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post