Salt Bea apre a Milano, Linus rincara la dose: “La ciliegina della torta, inaccettabile!”

Il celebre chef Salt Bae nel 2023 arriverà a Milano con il suo primo ristorante in Italia, ma i prezzi delle sue portate (già noti) sono inarrivabili, tali che anche Linus di “Deejay Chiama Italia” ha detto la sua.

Chef Nusret Gökçe
Chef Nusret Gökçe (Instagram)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Abbiamo dato la notizia su CheCucino esattamente una settimana fa e da allora sembra che non abbia fatto altro che far infuriare migliaia di consumatori e personaggi dello spettacolo che non sembrano entusiasti di questo arrivo.

La sua incredibile e famosa maniera di salare i piatti lo precede in giro per il mondo, tanto da aver acquisito in pochissimi anni l’appellativo di Salt Bea.

Parliamo dello chef ed imprenditore turco Nusret Gökçe che è riuscito a far emergere la sua immagine a livello globale per via della sua estrosa capacità di raccontare il mondo della carne in cui è nato e scresciuto.

Lo chef turco ha aperto il suo primo ristorante a Istanbul nel 2010 (dove è stato girato il primo video della salatura con il gomito), poi è stata la volta di Dubai nel 2014, Londra, Marmaris, Gedda, New York, Los Angeles e Miami, anche se l’annovero dei locali con Milano nel 2023 si alza preponderante a 9.

C’è però chi non sta vedendo di buon grado questa novità per Milano, anzi, crede di tratti di una trovata che non fa altro che infangare l’immagine della città da sempre stereotipo del lusso sfrenato.

“Deejay Chiama Italia”, Linus non ci sta: “Milano ora è il quadrilatero dei burini”

All’interno della carta ci sono carni di ogni tipo. Gli hamburger sono la sua carta vincente e mangiati insieme ad una coca cola 1 solo costa la modica cifra di 125 euro, mentre la Golden Giant Tomahawk, una bistecca XXL avvolta da una foglia d’oro edibile, costa addirittura 1.700 euro!

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Radio DEEJAY (@radiodeejay) 

A giustificare i prezzi sicuramente la qualità eccelsa della carne proposta e la metodologia di conservazione e preparazione messa in atto dallo stesso chef, che è nato come macellaio e ne sa qualcosa.

Inoltre celebre anche la sua mossa di salatura dela carne stessa, in cui fa cadere con una roteazione del polso, il sale prima sul gomito e poi sulla carne.

La sua tecnica per condire la carne è diventata virale e sul web sono migliaia di video che lo ritraggono mentre replica con disinvoltura il gesto.

Linus però, all’interno del suo programma “Deejay Chiama Italia”, pochi giorni fa nel parlare del grande evento per la città di Milano, ha espresso parere contrario alla scelta di aprire le porte del capoluogo a Salt Bea. Perchè?

Sta per aprire anche in Italia, “finalmente”, Salt Bae. È la ciliegina sulla torta. Quello che una volta era il quadrilatero della moda può essere ufficialmente ribattezzato il quadrilatero dei burini. Tra il tipo di moda che viene proposta e il tipo di persone che passeggiano per le strade… Lo dico senza voler essere troppo fighetto: una volta la moda era una cosa più elegante. Adesso la moda ha messo l’eleganza in quel posto, un po’ a tutti.

Ha dichiarato il conduttore senza peli sulla lingua spiegando che il sogno di essere milanesi è sempre più proibitivo e colorato, “mancava soltanto chi desse da mangiare a queste persone, e finalmente è arrivato“.

Linus conduttore "Deejay Chiama Italia"
Linus (screen @deejay.it)

Linus non accetta il costo proibitivo dei suoi piatti e che ancora una volta si butti benzina sul fuoco in una città che vive di stravizi e che non sarà mai alla portata delle tasche di tutti ma solo di una ristretta elite di pochi privilegiati.