Scarafaggi e cibo marcio, ecco cosa è successo dopo il maxi blitz

Sono 12 in tutti gli esercizi commerciali, tra negozi e locali, controllati dai Nas dei Carabinieri di Bologna che hanno trovato una situazione a dir poco allarmante dal punti di vista igienico sanitario.

Carabinieri Nas maxi sequestro alimenti Emilia e Lazio dettagli
Carabinieri Nas (Foto Instagram @haccpsystemgroup)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

I Nas dei Carabinieri di Bologna nei giorni scorsi si sono dati da fare con i controlli e le perquisizioni nelle provincie di Bologna, Ravenna e Forlì- Cesena.

Sotto il mirino della lente di ingrandimento ben 12 esercizi, tra ristoranti, locali e aziende della filiera agroalimentare, a cui sono stati sottratti beni per un valore complessivo di 2 milioni di euro.

Non solo, come si legge su Bologna Today, si è provveduto anche al “sequestro amministrativo di circa 8mila kg di alimenti, per un valore di oltre 100mila euro“. In più sono state elevate sanzioni amministrative per un importo totale di circa 75mila euro.

Dal cibo scaduto agli scarafaggi nel deposito alimentare, consumatori in pericolo

Non si tratta dei primi controlli che i Nas di Bologna hanno svolto da inizio mese, ma questo ultimo in particolare ha portato alla sospensione anche di 6 tra ristoranti e negozi (proprio in città).

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Disinfestazione scarafaggi trucchi casalinghi
Disinfestazione scarafaggi (Foto Instagram @italrat)

Dalle indagini è emerso che in alcuni locali non veniva eseguita un’accurato abbattimento termico del cibo. In altri invece l’ambiente utilizzato come deposito alimentare non era stato segnalato (era costruito in un caso da un garage) addirittura con presenza di molti scarafaggi.

Bologna Today specifica anche che i Carabinieri anti sofisticazioni alimentari infine, durante la perquisizione, hanno fatto ingresso in una azienda di commercio all’ingrosso di prodotti alimentari, dove sono stati trovati circa 5 tonnellate di cibo scaduto.

Durante un controllo infine, un negozio di prodotti tipici è risultato fungere da ristorante abusivo, avendo attrezzato una trentina di coperti fissi durante i pasti“.

Come dicevamo non si tratta di controlli isolati da parte della autorità nella zona. Solo pochi giorni fa davamo notizia di un maxi sequestro nelle provincie di Parma, Piacenza, Modena e Reggio Emilia.

Le autorità anche qui hanno trovato migliaia di chilogrammi di alimenti vari privi di indicazioni sulla rintracciabilità e sono state riscontrate carenze igienico-sanitarie in cucina.

Il consiglio dei Carabinieri è quindi sempre quello di controllare con attenzione i locali in cui ci si dirige per il pranzo o la cena.

Ristorante stellato protesta precari
Ristorante stellato (Foto di neshom Pixabay)

Abbiamo stilato, qualche tempo fa, delle regole base da osservare sempre prima di sedersi al tavolo, nell’articolo “Sushi all you can eat, attenzione a quale scegli: devi stare attento a questo“.

Sono regole preziose che valgono per ogni attività, a prescindere dal tipo di cucina proposta. Quindi dalla pulizia dei bagni, le norme igieniche rispettate dai camerieri, la cucina a vista e non solo.