Schiscetta, idee facili da preparare per il pranzo in ufficio o a scuola

Idee per il pranzo in ufficio o a scuola per risolvere il solito problema della cosiddetta schiscetta che affligge chi lavora o studia fuori per tante ore al giorno

Schiscetta
Schiscetta (Instagram)

Mangiare in ufficio o a scuola è sempre per tutti un dramma visto che se non c’è una mensa, si è costretti ad andare fuori oppure a portarsi cibi da casa.

Nella prima opzione si finisce per mangiare sempre nei soliti ristoranti o rosticcerie e ne risente così sia il portafogli che la salute del nostro organismo. Si ingrassa poi facilmente: un lavoro sedentario unito a un pranzo calorico non è il massimo per la nostra linea.

In aiuto potrebbe venirci la schiscetta, che in dialetto lombardo significa il pranzo “schiacciato” appunto in un contenitore di plastica o vetro con però ha con sé i soliti problemi.

Il cibo messo in un tupperware diventa freddo e non assume un bell’aspetto. Ci sono però alcune alternative ai soliti pasti preparati.

Schiscetta, primi piatti da preparare per l’ufficio o la scuola

I primi piatti per la schiscetta dovranno necessariamente essere freddi o caldi nel caso in cui possiate scaldarli nel microonde senza che risultino molli o scotti.

Schiscetta
Schiscetta (Instagram)

Questi alimenti sono più che altro a base di pasta o cereali, facili anche da scaldare e, a volte, sono anche più buoni il giorno dopo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Basilico fresco per l’inverno: i vasetti di foglioline sotto sale

Tra questi ci sono l’orzo freddo con ceci, asparagi e pomodorini, pasta fredda con fagiolini e primo sale, insalata di miglio con verdure e orzo con pesto di peperoni, tonno e mais. Andiamo a vedere la ricetta di quest’ultimo piatto.

Ingredienti

140 g di orzo perlato
1 peperone rosso
10 di gherigli di noce (circa)
100 g di tonno in scatola sgocciolato
120 g di mais al vapore
Timo
Sale
Olio extravergine di oliva

Procedimento

Grigliate i peperoni e quando saranno cotti e un po’ bruciacchiati, toglieteli dal fuoco e lasciate che si intiepidiscano per poi rimuovere la buccia.

Mettete la polpa insieme a qualche rametto di timo, i gherigli di noce e sale. Cuocete l’orzo per 20 minuti e conditelo con il pesto di peperoni, il mais e il tonno e mescolate. Questo è un piatto ottimo sia caldo che freddo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Dieta Express, il menù per perdere 5 chili in 7 giorni