Sedano, Proprietà E Benefici Di Un Ortaggio Ipocalorico

Sedano, Proprietà E Benefici Di Un Ortaggio Ipocalorico
LA PREPARAZIONE

Il sedano è un ortaggio dal gusto aromatico e dalle numerose proprietà benefiche. Il sedano, come tutta la verdura, è composto per la maggior parte di acqua (circa 90% ); le altre sostanze che lo compongono sono le fibre, le proteine, glucidi e lipidi, oltre a minerali vari come sodio, calcio, potassio, vitamine C, E e K. Le calorie fornite da 100 grammi di parte edibile sono molto basse: solamente 16.

ThinkstockPhotos-457740075

Il sedano è in grado di combattere l’alta pressione e la ritenzione idrica, di migliorare la pressione sanguigna. La presenza di vitamina K è in grado di apportare benefici alla coagulazione del sangue e alle ossa, mentre il suo succo, se bevuto regolarmente per una ventina di giorni, può essere molto utile in caso di reumatismi.

Il sedano ha notevoli capacità dimagranti, migliora la digestione e contrasta l’obesità, anche per via del suo bassissimo contenuto calorico. Il sedano permette di contrastare i grassi, specialmente quelli cattivi, ed aiuta a ridurre trigliceridi e colesterolo nel sangue. Inoltre ha notevoli proprietà toniche sul sistema nervoso e per allontanare malinconia e depressione.

Ha proprietà stimolanti sulle ghiandole surrenali e sulle funzioni sessuali, grazie alla presenza di ormoni steroidi delta -16), rivelandosi un buon rimedio contro l’impotenza.

Il sedano è usato anche come cicatrizzante: basta applicare il succo fresco direttamente sulle lesioni o eseguendo degli impacchi. Il succo fresco in più è ottimo per effettuare degli sciacqui in caso di infiammazioni gengivali, afte, mal di gola, stomatiti, abbassamento della voce e parodontiti.

Grazie alle sue proprietà lenitive il sedano è un valido aiuto contro la tosse secca, catarro e bronchite, specialmente se unito a miele, cannella e zenzero.

Le uniche controindicazioni del sedano sono riservate alle donne in gravidanza, in quanto stimola le contrazioni dell’utero, o a chi soffre di patologie gravi a carico dei reni.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post