Sequestrato mezzo quintale di pesce. Ecco come ti avvelenano: non mangiare qui

Maxi sequestro della Guardia Costiera che nei giorni scorsi ha effettuato dei controlli nei ristoranti del barese. Sequestrato mezzo quintale di pesce e chiuso un ristorante di sushi.

sequestro ristorante sushi polignano a mare
Controlli della Guardia Costiera (foto da Instagram)

Gli Ispettori della Pesca della Guardia Costiera di Monopoli in collaborazione con gli Ispettori del Servizio Igiene Alimenti di origine animale della Asl Bari Sud hanno effettuato controlli in particolare presso un ristorante etnico di Polignano a Mare, registrando una serie di irregolarità.

I militari hanno accertato una serie di violazioni contestate immediatamente al gestore di un ristorante di sushi della nota località pugliese; dai controlli è emersa la necessità di sequestrare oltre mezzo quintale di pesce, con conseguente multa.

Scarsa igiene al ristorante: chiuso il locale

Prodotti non tracciati, scarsa igiene e nessuna procedura di autocontrollo Haccp, questi i motivi che hanno spinto gli uomini della Guarda Costiera ad agire immediatamente.

pesce sequestrato dalla guardia costiera
Pesce sequestrato dalla Guardia Costiera (foto da @guardiacostiera)

Dall’ispezione dei militari sono emerse scarse condizioni igienico sanitarie nonché il mancato rispetto di tutte le procedure e le linee guida per limitare pericoli connessi alla produzione degli alimenti al fine di salvaguardare la salute del consumatore finale.

LEGGI ANCHE -> Cannelloni di pesce per una cena elegante, dal gusto delicato

Mancava, infine, un sistema di tracciabilità del pesce conservato appunto ai fini della vendita. Per questo gli uomini della GC hanno dovuto sequestrare oltre mezzo quintale di prodotti alimentari di vario tipo ma soprattutto pesce sia fresco che congelato che erano conservati in confezioni artigianali prive di indicazioni di tracciabilità.

LEGGI ANCHE -> Ristorante di noto chef occupato. Si trova sotto assedio: di chi si tratta

A seguito della contestazioni, i militari hanno comminato 3 sanzioni amministrative per un importo totale di 4.500 euro e, data la gravità delle violazioni, è stata anche immediatamente disposta la chiusura del locale.

controlli sushi puglia
Sushi (foto da pexels di pixabay)

I controlli a Polignano a Mare rientrano in una serie di controlli che la Guardia Costiera ha effettuato in tutta l’aria metropolitana del barese. Nei giorni scorsi, infatti, a Monopoli erano stati effettuati una serie di controlli proprio a seguito del malore di un cittadino che aveva proprio consumato sushi.

Con il sequestro di Polignano sale a 17 il numero di sanzioni amministrative comminate a gestori di ristoranti della zona con 4 quintali di prodotti alimentari sequestrati.