Sequestro di cibo avariato: attenzione a questo ristorante

L’Ansa ha comunicato un sequestro di cibo non in regola ed una serie di sospensioni di attività durante i controlli portati a termine dal personale del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL Napoli 1 Centro.

Maxi sequestro Napoli cibo avariato
Cibo sequestrato Napoli (@ansa)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

La comunicazione ufficiale è stata comunicata anche dall’Ansa nella giornata del 5 novembre, dopo una serie di controlli mirati portati a termine dal Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Napoli 1 Centro e dai Nas.

Il tutto si è consumato nelle serate di giovedì 3 e venerdì 4 novembre quando i Carabinieri del Nas di Napoli e il personale dell’Asl hanno perquisito a campione numerose attività di ristorazione al centro storico e al Rione Sanità per valutare lo stato di salubrità delle strutture e le condizioni igieniche del cibo conservato e servito in sala.

Al termine dei controlli la situazione non è affatto sembrata delle più rosee e sono stati sequestrati 270 chili di cibo giudicato pericoloso per la salute e sono stati sospesi diversi esercizi, tra cui una pizzeria e un ristorante etnico. Le multe sanzionate sono stati invece pari ad un totale di 17mila euro.

Ma vediamo nel dettaglio che cosa è stato sequestrato e quali attività non sono risultate in regola dal punto di vista igienico-sanitario.

Controlli della Asl Napoli 1 Centro: sequestro di cibo non in regola

Nella fattispecie, sono state controllate dall’Asl e dai Nas ben 17 pizzerie, 4 ristoranti, 2 rosticcerie e un bar tra il Rione Sanità, piazza Cavour, via Costantinopoli e la zona adiacente a piazza Dante. Ne ha dato comunicazione la stessa Ansa nel pubblicare la notizia.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Maxi sequestro Napoli cibo avariato
Asl Napoli 1 (Foto dal web)

Per i controlli congiunti sono stati impiegati 15 medici, 2 veterinari, 23 tecnici della prevenzione e un operatore tecnico, tutti impegnati nella supervisione degli ambienti, le cucine e i magazzini dei locali.

Un ristorante è stato chiuso, mentre nella notte del 3 sono stati sequestrati 60 chili di carne non a norma e multe per un totale di 9mila euro.

Nella serata di venerdì 4 novembre, invece, i controlli del Nas e dell’Asl Napoli 1 Centro hanno portato al “sequestro di 210 chili di alimenti non a norma (tra carne, yogurt, pesce e cibi surgelati) e a multe per un totale di 8mila euro“.

Maxi sequestro Napoli cibo avariato
Dipartimento Prevenzione Asl Napoli (@tuttosanita.com)

La Asl fa sapere che le indagini proseguiranno anche nelle prossime settimane sempre con indagini a campione per svelare realtà che non sono a norma con le disposizioni del Governo e le autorità sanitarie regionali a tutela dei consumatori.