#SiFaCosì, dopo le friselle di terra arriva la versione estiva con i calamari: Barbieri stupisce ancora!

Lo chef oggi ci ha regalato la sua personale versione delle friselle di mare con un trucco segreto che fa la differenza sul piatto finale. Vediamo la preparazione velocissima di questo piatto gourmet. 

Bruno Barbieri ricetta friselle calamari umido
Barbieri in cucina (screen YouTube)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Abbiamo già visto “Come condire le friselle: 7 idee veloci e fresche per le cene estive in giardino“, oggi invece vi sveliamo un’ottava ricetta direttamente dal canale YouTube dello chef Bruno Barbieri che ci ha svelato la sua personale ricetta di uno dei piatti meridionali per eccellenza.

Solo un mese fa ci stupiva con la versione di terra a base di Mortadella Bologna Igp e crema di ceci, oggi invece ha voluto darci un’altra alternativa golosa che ha come protagonista i calamari sia saltati in padella che fritti) per un risultato incredibilmente gustoso, ottima a pranzo o cena.

Ragazzi, è tempo di una nuova frisella. Oggi vi presento quella con i calamari in umido, super appetitosa, perfetta per assaporare al meglio questi molluschi #sifacosì“.

Pronti per questo salto nella creatività all’ennesima potenza che lo stesso chef ha definito “golosa e davvero appagante“? Partiamo con la descrizione della ricetta direttamente dalla presentazione dello chef.

Ingredienti e preparazione delle friselle con i calamari in umico e fritti. Velocissime!

lo chef spiega che per ammorbidire i calamari si può fare una doppia cottura oppure lasciarli in freezer per circa 1 ora e poi cuocerli. Lui però ci dà anche una terza versione, molto più veloce che ci permette allo stesso modo di trattare il prodotto come fanno esattamente in una cucina stellata professionista.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Bruno Barbieri ricetta friselle calamari umido
Frisella di calamari in umido pronta (screen YouTube)

INGREDIENTI

  • 2 friselle
  • 3 calamari piccoli
  • 400 g pomodori pelati
  • 2-3 acciughe sott’olio
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 scalogno
  • Alloro fresco qb.
  • Basilico fresco qb.
  • Prezzemolo fresco qb.
  • Rosmarino fresco qb.
  • 1 peperoncino
  • Olio evo qb.
  • Olio al prezzemolo qb.
  • Sale e pepe qb.

PREPARAZIONE (circa 35-40 min)

Per deviare al problema della freschezza, lo chef prima pulisce accuratamente i calamari sotto acqua corrente privandoli delle viscere (ma potete acquistarli già puliti o farli pulire al vostro pescivendolo di fiducia).

Toglie ai tre i tentacoli e li inserisce in una padella antiaderente con un filo di olio, uno spicchio di aglio, alloro fresco e li salta per circa 3 minuti controllando la cottura rapida (il cui fuoco deve essere molto alto per scottare accuratamente il pesce e non renderlo molliccio).

Mettere da parte i tentacoli, quindi tagliare finemente lo scalogno e l’altro spicchio di aglio e inserirli un una pentola alta con olio evo e i pelati.

Aggiungere anche il peperoncino, le acciughe, il basilico e il prezzemolo intero, sale, pepe, un goccio di acqua e cuocere a fuoco allegro per circa 8 minuti finchè non si è disfatto bene tutto.

Solo allora unire anche i calamari scottati proseguendo la cottura fino a completo assorbimento del sughetto. Serviranno circa altri 10 minuti.

Nel frattempo tagliare a rondelle i calamari privati della ali e friggerli nella prima padella sporcata con un filo di olio evo, basterà appena 1 minuti per averli scottati fuori e morbidi dentro. Condirli con sale e pepe.

Bagnare le friselle sotto acqua corrente per 15 secondi, quindi inserirle in padella (sempre la prima usata) e abbrustolirle con olio evo. Non appena avranno assunto un colorino dorato, sportarle nel piatto di portata per l’impiattamento.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Barbieri Chef (@brunobarbieri_chef) 

Sulla base aggiungere della salsa di pomodoro, poi la frisella, i tentacoli di calamaro in umido e infine gli anelli scottati. Terminare con olio al prezzemolo e un’altra grattata di pepe a piacere.