Snack amatissimo tolto dal mercato per rischio fisico: “Contiene plastica!” Attenzione

La comunicazione non è ancora stata data in Gazzetta ma solo dall’azienda produttrice che ha avvisato i suoi consumatori del pericolo. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta. 

Cibi ultra processati aumentano rischio ictus infarto
Macchinetta degli snack (Foto di Syda Productions AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

La salute alimentare dei consumatori è perennemente a rischio per problemi legati a mancanza di etichettatura corretta, indicazioni di provenienza delle materie prime oppure errori sull’inserimenti di ingredienti non a norma in alcuni prodotti poi inseriti sul mercato a larga scala.

Stavolta la notizia dell’ultimo ritiro preventivo è stata data non in Gazzetta ma anticipata dalla stessa azienda produttrice che sul proprio sito ha inserito la scheda illustrata che descrive il prodotto incriminato e la causa del blocco.

Leggiamo infatti come causa “richiamo precauzionale per possibile presenza di corpi estranei (plastica) all’interno dei lotti indicati“.

Quindi la massima preoccupazione al momento è che nessun bambino (costo che spesso sono loro i diretti interessati del famoso snack) ingerisca i lotti coinvolti nel richiamo.

Vediamo nel dettaglio cosa dice la nota e capiamo come poterci muovere a riguardo.

Marchio e lotto nel mirino, consumatori a rischio

Si consiglia anche stavolta di non consumare i prodotti indicati e riportarli nel punto vendita per il cambio merce immediato anche senza scontrino fiscale come previsto dalla legge.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ruzica Josic (@rosychestnuts) 

Hosta Italia, multinazionale dolciaria con sede in Svizzera, ha immediatamente ordinato il ritiro del prodotto, soprattutto dopo la segnalazione di alcuni distributori italiani, prima fra tutti Coop.

Sembra che il richiamo sia stato effettuato a causa del rinvenimento di frammenti di plastica in due lotti di confezioni del prodotto.

Si tratta nello specifico dello snack Choco Nippon (marchio del prodotto) composto da riso soffiato e cereali in crema di cacao ricoperto di cioccolato al latte.

I lotti indicati sono L291 e L292 venduti in confezioni da 200 g cadauna, con data o termine ultimo di scadenza al 31/03/2023.

Nome del produttore o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è HOSTA – Werk für Schokolade-Spezialitäten GmbH & Co. KG. sita a Greutstr. 9 · 74597 Stimpfach Germania.

Ricordiamo che al momento la comunicazione è stata data in via ufficiosa ma che nelle prossime ore anche il Ministero della Salute italiano pubblicherà in Gazzetta la nota per convalidare la notizia.

Nippon Hosta tolti dal mercato pericolo fisico plastica dettagli
Choco Nippon (Foto hostaitalia.it)

Al momento è evitare ogni allarmismo e controllare la dispensa per eliminare i lotti indicati e riportarli al punti vendita più vicino per il cambio merce immediato anche senza scontrino fiscale.