Sofia Loren ne va matta, mai provate le penne alla Maitò? Il segreto è nel pomodoro

Sembra un piatto semplicissimo e di poco conto, ma è anche quello che più di tutti ha fatto sussultare il palato di grandei star internazionali come Sofia Loren. Ecco la ricetta dettagliata. 

Penne alla Maitò ricetta originale Versilia
Penne alla Maitò (Foto @tasty)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

A volte si sa che le cose più semplici sono anche quelle più complicate da realizzare. Un esempio sono le penne alla Maitò nate in Versilia nel 1965 e da allora ancora uno dei piatti al pomodoro tra i più famosi al mondo.

Questa pasta racconta l’Italia meglio di qualsiasi ricetta gourmet uscita da un ristorante tre stelle Michelin, perchè raggruppa i profumi, gli odori e la storia secolare della gente che con astuzia ha saputo dar vita a dei capolavori con pochi ingredienti che la terra donava loro.

Ne andavano ghiotti Fred Buongusto, Sophia Loren e Carlo Ponti, Ray Charles, la famiglia Agnelli, Moratti, Mina, De Niro e Al Pacino che correvano dallo chef Bruno Vietina in Versilia non appena erano in Italia per delle riprese.

La ricetta per fortuna si sta tramandando di generazione in generazione da allora, anche grazie il lavoro meticoloso di un giovane oste, Gaio Giannelli, titolare del locale Pozzo di Bugia a Seravezza, che intervistato da Corriere Cook ha spiegato il segreto alla base per la realizzazione perfetta.

Gaio ha avuto la fortuna di lavorare braccio a braccio con Vietina (oggi in pensione) e può vantare di essere il degno erede di questo piatto delle star.

Ingredienti e preparazione delle penne alla Maitò

Se solo durante il lockdown quando le penne lisce erano le uniche presenti sugli scaffali dei supermercati avessimo saputo dell’esostenza di questa ricetta!!

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Penne alla Maitò ricetta originale Versilia
Sofia Loren (Instagram)

INGREDIENTI (per 4 persone)

  • 300 g di penne lisce
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 3 pomodori pelati
  • Basilico fresco qb.
  • Parmigiano Reggiano Dop 30 mesi
  • Burro qb.
  • Sale e pepe nero qb.

PREPARAZIONE (circa 25 min)

Per prima cosa accendere l’acqua e quando bolle gettare la pasta ed il sale, cuocerla però appena 5 minuti (la cottura restante la proseguirà in padella).

Versare in una padella capiente i pelati, l’olio e il basilico fresco, cuocere a fuoco vivo per circa 8 minuti finchè i pelati si saranno sciolti in parte. Aggiungere quindi la pasta che andrà risottata altri 5 minuti.

Prima di spegnere unire anche una noce di burro, il Parmigiano grattugiato ed il pepe, mantecare bene e servire caldissima.

Penne alla Maitò ricetta originale Versilia
Penne alla Maitò ricetta originale (Foto @corrierecook.it)

Come mai allora queste penne alla Maitò sono ARANCIONI?

Non ci sono né panna, né besciamella, né formaggino” – spiega Gaio al Corriere Cook. “È vero, sono arancioni, non rosse, devono essere arancioni, ma lo diventano perché si aggiunge il Parmigiano Reggiano Dop. Io uso solo la parte centrale della forma, e comunque dev’essere fresco, non stagionato, altrimenti tira fuori l’olio e scompone il piatto”.