Spaghetti alla bottarga

PREPARAZIONE: 15 minuti COTTURA: 14 minuti
DIFFICOLTA': Facile COSTO: Basso
Spaghetti alla bottarga
LA PREPARAZIONE
INGREDIENTI

Se gli spaghetti alla bottarga sono piaciuti la prossima volta potrete provare a usare i tagliolini o le tagliatelle fresche al posto degli spaghetti. La bottarga si può conservare anche per diversi mesi avvolgendola in fogli di alluminio nella parte meno fredda del frigorifero, anche se perderà un po’ di sapore. Un consiglio per evitare che perda di sapore è di metterla sott’olio in un barattolo che metterete in frigorifero, ma in questo caso la bottarga andrà consumata entro tre settimane.

 

1

Iniziate a versare l’acqua salata nella pentola, fate bollire e gettate gli spaghetti.

2

Nel frattempo in una padella con l’olio mettete lo scalogno tritato e accendete a fiamma bassa, addizionate qualche cucchiaio dell’acqua di cottura della pasta per prolungare la cottura.

3

Tagliate il limone a listarelle e aggiungetelo nel tegame con l’olio e lo scalogno. In un’altra padella mettete un po’ di olio e il pangrattato.

4

Quando la pasta sarà cotta scolatela e versatela nel tegame con lo scalogno e il limone.

5

A questo punto non resta che servire subito in tavola, magari con l’aggiunta di un po’ di pepe o del peperoncino e con qualche scaglia di bottarga come decorazione. Buon appettito e arrivederci alla prossima ricetta su Checucino.it

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post