Spaghetti all’assassina, la ricetta pugliese dall’animo piccante

Spaghetti all’assassina, un primo piatto della cucina pugliese dal gusto particolare e piccante. Scopriamo la ricetta di questo piatto hot!

spaghetti all'assassina
foto YouTue

Gli spaghetti all’assassina sono un primo piatto della cucina pugliese, precisamente barese. Una pasta bruciacchiata e piccante, molto particolare, che sembra chiamarsi così proprio perchè due clienti del ristorante dov’è stata inventata alla fine degli Anni 60, avrebbero detto al titolare Enzo Francavilla “Sei un assassino”, per quel piatto così buono ma così hot.

Un primo piatto molto particolare che vede la pasta cotta direttamente in padella con il sugo di pomodoro, per un risultato bruciacchiato, croccante e piccante.

Spaghetti all’assassina, la ricetta

spaghetti all'assassina
foto YouTube

La particolarità di questo piatto è il metodo di cottura della pasta: gli spaghetti infatti cuociono a crudo in padella con un po’ di passata e bagnati con un brodo realizzato con il concentrato di pomodoro. La loro principale caratteristica è quella di attaccarsi al fondo della padella: il risultato è quindi una pasta bruciacchiata, croccante e dal colore rosso bruno.

Ingredienti

320 g di spaghetti
150 g di passata di pomodoro
1 tubetto di concentrato di pomodoro
2 spicchi di aglio
3 peperoncini secchi
olio extravergine di oliva
sale

Potrebbe interessarti anche -> Pasta cozze e peperoni, un primo piatto gourmet dai sapori decisi

Procedimento

Come prima cosa dedicatevi al brodo facendo bollire in abbondante acqua il concentrato di pomodoro e il sale. In una padella di ferro fate rosolare nell’olio gli spicchi d’aglio e il peperoncino secco spezzettato. Aggiungete la passata di pomodoro e mescolate. Aggiustate di sale.

A questo punto unite gli spaghetti a crudo: muoveteli leggermente con l’aiuto di un forchettone di legno o con una spatola, così che si insaporiscano. E lasciateli attaccare al fondo della padella: una volta che sentite che si sono attaccati aggiungete un mestolo di brodo e continuate la cottura.
Quando il brodo si sarà assorbito, unite un altro mestolo, girate lo spaghetto così da far adagiare sul fondo la parte che prima era sopra e continuate la cottura. Procedete in questo modo fino a cottura ultimata.

Dopo circa 15 minuti i vostri spaghetti all’assassina sono pronti per essere serviti in tavola.

Potrebbe interessarti anche -> Pasta alla zozzona: una ricetta ghiotta, da leccarsi baffi e piatti