Stanchezza cronica al mattino? La colpa è di questo alimento

Se appena alzati siete spossati e stanchi forse è colpa di un alimento in particolare, vediamo di cosa di tratta. Fate attenzione, potrebbe essere nocivo per la vostra salute. 

Stanchezza cronica mattutina causa
Stanchezza cronica mattutina (Foto di Anna Tarazevich da Pexels)

Soprattutto in questo primo stacco di stagione con l’inizio delle belle giornate il fisico risulta essere debilitato e spesso stanchissimo. Si parla di “male di primavera” per indicare questa spossatezza diffusa che coinvolge il corpo e la mente a livello generalizzato e che porta a catena anche spossatezza, nausea ed irritabilità.

Molte volte si associa questa situazione a mancanza di sonno, oppure di vitamine e sali minerali ma molto più spesso la causa è solo una. Nascosta tra le pieghe di un’alimentazione non controllata e considerata “fasulla” dalla maggior parte delle persone.

Il tempo di mettere sotto i denti cibi considerati “buoni” solo per sentito dire è decisamente passato. Oggi la scienza ci dice che ci sono alimenti e sostanze che vanno evitate soprattutto la mattina per evitare picchi glicemici dannosi per la nostra vitalità.

Ecco di cosa si tratta, forse dovreste dire addio alla tradizionale colazione all’italiana a base di cornetto e cappuccino.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Zucchero vs stanchezza, che correlazione c’è?

Sapete che uno dei mali maggiori del nostro secolo è ancora l’assunzione dello zucchero bianco raffinato? Ebbene sì, si tratta di una vera droga per il corpo, nell’autentico senso della parola.

Quale zucchero fa meno male?
Zucchero bianco semolato (Foto di Pavel Danilyuk da Pexels)

Infatti la sua assunzione prolungata e gli effetti a cascata che ne derivano solo assimilabili a quelli che uno stupefacente o una droga sintetica produce sul corpo e la mente.

La scienza infatti spiega che è tutta colpa della lavorazione complessa che conduce al suo sbiancamento ovvero prima un lavaggio con anidride carbonica e poi con quella solforosa per eliminare la calce al suo interno.

Tutto questo porta a importanti effetti collaterali al tratto digestivo, ma anche pesantezza, stitichezza, o diarrea, irregolarità a defecare.  Ma anche stanchezza cronica, problemi come colite, debolezza diffusa, mal di testa a grappolo oltre ad alzare la glicemia nei soggetti più deboli.

Mangiare zucchero soprattutto la mattina non fa bene, perchè questo alza il picco glicemico alle stelle portando uno stato di finto benessere complessivo.

Oltre ad una vitalità immediata che però scompare nell’arco di poche ore con la conseguenza che si tende poi a cercare altro zucchero per compensare questa mancanza (come una droga d’altronde!).

Generalmente sono gli sportivi ad assumere zuccheri e proteine prima di una performance di gara importante ma le persone normali, gli impiegati d’ufficio o gli studenti dovrebbero evitare, sempre meglio limitare questo alimento a poche quantità, nello specifico a 25 g al giorno.

In quei 25 g sono inclusi tutti gli zuccheri aggiunti presenti nelle bibite, confetture, pane, pizza, pasta, cibi preconfezionati, eccetera. Lo sapete che solo 3 cucchiaini di marmellata contengono la dose prevista dai nutrizionisti?

Il consiglio è quello di leggere sempre molto accuratamente l’etichetta e scegliere gli alimenti in modo accurato per non eccedere il modo inconsapevole nei dosaggi e poi stare male.

Quale zucchero fa meno male?
Zucchero di canna grezzo (Foto di Daria Shevtsova da Pexels)

LEGGI ANCHE -> Foglie d’alloro in un barattolo con olio? | Il trucco che ti stravolge la vita

Affidatevi altrimenti ad un buon medico che possa darvi la giusta dieta alimentare quotidiana da seguire per evitare inutili e dannosi fai da te che potrebbero portare ad un buco nell’acqua.