Struffoli di Sal de Riso

PREPARAZIONE: 25 minuti COTTURA: 15 minuti
DIFFICOLTA': Facile COSTO: Basso
Struffoli di Sal de Riso
LA PREPARAZIONE
INGREDIENTI
  • 4 Uova
  • 50 g Burro
  • 60 ml Vino bianco
  • 60 g Fruttosio
  • q.b. Sale
  • q.b. Buccia di limone grattugiata
  • q.b. Buccia d'arancia grattugiata
  • q.b. Buccia di mandarino grattugiata
  • 500 g Farina
  • 500 g Miele di millefiori
  • q.b. Diavolini e frutta candita

Gli struffoli sono un tipico dolce del periodo natalizio, ma gli struffoli di Sal de Riso sono un’eccellenza che merita di essere realizzata. Sal de Riso è uno dei pasticceri più famosi d’Italia con sede a Minori, in Costiera Amalfitana. Il celeberrimo pasticcere ha deciso di rendere pubblica una delle sue ricette segrete… non resta che mettersi subito ai fornelli!

Gli struffoli sono un dolce natalizio tipico della Campania ma ormai conosciuto un po’ in tutto il Sud Italia e non solo. Sono delle palline fritte decorate con canditi, perline colorate (dette “diavulille) e intrisi nel miele.

A quanto pare sarebbero stati i Greci a portare questa tradizione culinaria nel Golfo di Napoli al tempo della nascita di Partenope (VIII secolo a.C.). Il nome “struffolo” deriverebbe dalla parola “strongoulos” (arrotondato) e “pristòs” (tagliato). Quindi uno “strongoulos pristòs” è la pallina arrotondata e tagliata. Non essendoci certezza etimologica altri fanno derivare il nome dal verbo “strofinare”, riferito al gesto che si compie per lavorare la pasta prima di tagliare le palline. Altri ancora fanno risalire la parola struffolo allo strutto, il grasso con cui nel passato venivano fritti.

1

Su un piano da lavoro miscelate la farina con il fruttosio, le buccia grattugiate degli agrumi e con il sale. Formate uno spazio al centro e aggiungetevi il burro, il vino. Amalgamate l’impasto fino ad ottenere una pasta omogenea.

2

Adesso formate un panetto che avvolgerete nella pellicola trasparente per alimenti e lasciate riposare in frigorifero per almeno 60 minuti.

3

Passato tale tempo formate con l’impasto dei filoncini lunghi e sottili. Tagliateli in pezzetti da 1 cm, formate delle palline e disponetele su un piano infarinato senza sovrapporle.

4

Quando avrete formato tutte le palline mettete in una padella l’olio extravergine d’oliva, quando l’olio sarà ben caldo fate friggere gli struffoli e toglieteli dal fuoco quando saranno ben dorati.

5

Quando gli struffoli saranno cotti toglieteli dalla padella con l’aiuto di una schiumarola e man mano che li solleverete andrete ad appoggiarli su un piatto rivestito con carta assorbente per alimenti, in modo da eliminare l’olio in eccesso.

6

Adesso mettete i vostri struffoli in una terrina con abbondante miele millefiori e l’arancia candita e girate bene fino a quando il miele non si attaccherà a tutti gli struffoli.

7

A questo punto trasferite vostri struffoli su un piatto da portata e decorate la superficie con i diavolini e ciliegine candite! Buon appetito a tutti!

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post