Supermercati, ritirato prodotto che usiamo tutti: “L’allarme degli esperti”

Scatta un nuovo allarme ossido di etilene che coinvolge alcuni lotti di gelati molto noti in Italia. La notizia allarmante arriva da Il Fatto Alimentare nove mesi dopo il richiamo di numerosi gelati a marchio Mars.

Supermercato ritirati vari lotti gelati Mars ossido etilene
Supermercato (Foto di Michael Traitov AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

La notizia allarmante arriva da Il Fatto Alimentare nove mesi dopo il richiamo di numerosi gelati a marchio Mars, ricordiamo Snickers, Twix, Bounty e M&M’s, bloccati in via precauzionale dal mercato per la presenza di ossido di etilene oltre i limiti di legge stabilita a livello comunitario.

Oggi quindi, a distanza di tempo, la stessa sostanza considerata pericolosa ed in quantità ben superiore oltre la media, è stata rinvenuta in alcune confezioni di gelati del marchio Mars Incorporated.

Stavolta nel mirino sempre noti prodotti del marchio, che si sono visti bruscamente ritirati dagli scaffali dei banchi freezer per evitare complicazioni sanitarie negli ignari consumatori abituati ad acquistarli.

L’ossido di etilene è una sostanza usata come veleno in agricoltura per eliminare agenti patogeni, batteri e piccoli insetti.

È rientrato recentemente nella classificata dall’International Agency for Research on Cancer come sostanza cancerogena e tossica visto che aumenterebbe esponenzialmente l’incidenza di linfomi e leucemie se assunta in quantità ripetute e costanti nel tempo.

Se in Europa il suo utilizzo è vitato dalla legge, però così non è in altri Paesi al mondo da cui il continente importa spezie, cereali e legumi che poi finiscono nei nostri prodotti industriali semi lavorati.

Allarme ossido di etilene, ecco i lotti da evitare

Mars Italia in tempi record ha comunicato i numeri dei lotti incriminati, ora ritirati dal mercato, invitando i consumatori a non acquistare i prodotti citati.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 🇸🇦🍫SNACKING IN SAUDI🍪🇦🇪 (@snackinginsaudi)

O nell’eventualità di riportarli nel punto vendita più vicino per il cambio merce immediato anche senza scontrino fiscale come previsto dalla legge.

  • Twix Ice Bar, in confezioni singole da 40 g – data di scadenza al 31/07/2022 (EAN 5000159484657);
  • Twix Ice Bar, in confezioni da 6 pezzi da 34,2 g ciascuno – data di scadenza al 31/04/2022 e 31/07/2022 (EAN 5000159484695);
  • Bounty Ice Bar, in confezioni da 6 pezzi da 39,1 g ciascuno – data di scadenza al 31/05/2022 (EAN 5000159483063);
  • M&M’s Choco Ice Bar, in confezioni da 4 pezzi da 63 g ciascuno – data di scadenza al 31/05/2022 (EAN 5000159500678).

Si tratta di un bello smacco per gli italiani che in questa Pasqua 2022 si trovano a subire moltissime restrizioni a livello alimentare proprio per via di contaminazioni batteriche si vari prodotti dolciari.

Ricordiamo infatti che Ferrero pochi giorni fa ha bloccato per un possibile “collegamento con un focolaio di salmonella alcuni lotti di Kinder surprise eggs realizzati nello stabilimento di Arlon in Belgio.

Sono seguiti anche altri 4 prodotti molto amati nel nostro Paese, ovvero:

  • Kinder Sorpresa T6 “Pulcini”
  • Kinder Sorpresa Maxi 100g
  • Puffi
  • Miraculous
  • Kinder Schoko-Bons
Ovetti Kinder Sorpresa Salmonella Inghilterra Irlanda
Ferrero marchio (Instagram)

Si raccomanda sempre massima attenzione da parte dei consumatori che sono invitati a leggere l’etichetta prima di acquistare qualcosa per non incorrere a spiacevoli problemi di salute solo a giochi fatti.