Taralli con la cipolla fritta ricetta croccante e leggera. Uno tira l’altro: basta comprarli

I taralli non hanno certo bisogno di presentazione, ma li avete mai provati alla cipolla fritta? Ecco la ricetta per farli croccanti e leggeri. Una vera goduria.

taralli croccanti
Tralli (foto da Adobestock di photology1971)

I taralli sono quei deliziosi “anellini” croccanti e friabili a cui è davvero resistere; la versione più famosa è quella dei taralli pugliesi, un prodotto da forno generalmente consumato come snack o antipasto e che si trova facilmente sui buffet così come nei supermercati.

Ma sapevate che sono semplici da realizzare in casa e soprattutto ci si può davvero sbizzarrire nell’aromatizzarli, come nel caso della ricetta dei taralli alla cipolla fritta, una variante ancora più goduriosa dei classici e dei taralli alla cipolla.

La preparazione è facile anche veloce che non richiede lievitazione e vi permetterà di realizzare dei deliziosi snack a cui non saprete resistere.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Tarallini alla cipolla fritti, una vera bontà

Il procedimento dei tarallini prevede due fasi di cottura; con la prima li si fa lessare e con la seconda si completa la cottura in forno, in questo modo si può ottenere un prodotto friabile e scrocchierello, ma allo stesso tempo leggero.

cipolla fritta
Cipolla fritta (foto da pexels di geraud-pfeiffer)

INGREDIENTI

  • 550 g di farina 00
  • 120 ml di olio evo
  • 200 ml di vino bianco
  • 10 g di sale
  • 60 g di cipolla fritta (potete trovarla già pronta nei supermercati o online)

LEGGI ANCHE->Torta della Befana | Fai felici bambini e grandi, ottima con il latte

PROCEDIMENTO

Se non avete trovato la cipolla fritta già pronta, per realizzare i taralli dovrete quindi prima preparare questo ingrediente, per realizzarla in maniera leggera basta sminuzzarla, vaporizzarla con un po’ di olio e cuocerla in friggitrice ad aria a 170° per 30 minuti.

Fatto questo passaggio passiamo alla preparazione vera e propria dei tarallini; all’interno della planetaria versate la farina, quindi aggiungiamo l’olio, il vino bianco e il sale. A questo punto impastate utilizzando la foglia per un paio di minuti ad un velocità non troppo elevata.

Quando l’impasto comincerà ad essere abbastanza consistente è il momento di aggiungere la cipolla fritta. Lasciate amalgamare per qualche altro minuto ancora, quindi trasferite l’impasto su di un piano di lavoro.

Formate i taralli tagliando l’impasto in tante parti dai quali formerete prima dei filoncini lunghi e sottoli e poi avvolgerete per dare loro la classica forma. Quando saranno pronti, lessateli in acqua bollente per un paio di secondi.

LEGGI ANCHE->Rotolo di pandoro? | Assolutamente sì, idea smart per riciclarlo, è buonissimo

OLIO E FARINA
Preparazione a mano dei taralli (foto da pexels di ron-lach)

Una volta lessati tutti i taralli ottenuti, fateli asciugare su di un canovaccio asciutto. Poi disponeteli su di una teglia coperta di carta forno e completate la cottura in forno a 190° per 40 minuti.