Tarallini dolci all’anice, la ricetta per una merenda che crea dipendenza

La ricetta dei taralli dolci all’anice, una merenda golosa o un fine pasto gustoso e sfizioso. Da accompagnare con un vino liquoroso.

taralli dolci
Taralli dolci all’anice (foto da Pinterest di @saltoinpadella)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Quando parliamo di taralli o tarallini siamo abituati a pensare ai prodotti da forno tipici dell’Italia meridionale e in particolare della Puglia. Ne esistono diverse versioni e ricette ma soprattutto gusto: dai classicissimi al finocchietto o cipolla fino ai gusti più particolari come zenzero e curcuma.

Dei taralli però ne esiste anche una versione dolce e anche in questo caso le ricette e i gusti variano da regione a regione. I più famosi e conosciuti sono quelli al vino, ma c’è anche la versione aromatizzata all’anice, la cui ricetta originale pare sia calabrese.

Quella che vogliamo proporvi di seguito è proprio la ricetta dei tarallini dolci all’anice, una merenda o fine pasto sfizioso e godurioso. Attenzione però, creano dipendenza!

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Tarallini dolci all’anice, la ricetta originale

Scopriamo, allora, la ricetta originale e il procedimento dei tarallini dolci all’anice.

dolci all'anice
Anice (foto da pexels di mareefe)

INGREDIENTI

  • 275 g di farina debole
  • 70 g di strutto o olio di semi
  • 67 g di vino bianco
  • 60 g di esubero di licoli
  • 1 g di sale
  • 90 g di zucchero
  • 5 g di semi di anice
  • Zucchero semolato qb. per decorazione

PROCEDIMENTO (circa

In planetaria unite tutti gli ingredienti: quindi la farina, lo strutto, l’olio di semi, l’esubero di lievito madre (se non lo avete potete saltarlo), il grammo di sale, i 90 grammi di zucchero e infine i semi di anice il vero aroma di questo dolcetto.

Lavorate gli ingredienti per circa 2 minuti, fino ad ottenere un impasto molto morbido. Trasferitelo sul piano di lavoro, ripiegatelo su se stesso per un paio di volte, formate la classica palla e lasciate riposare per almeno 20 minuti coperto da una bowle.

Trascorso il tempo necessario riprendete l’impasto e dividetelo in tante piccole parti tutte dal peso di 8 grammi; stendete i vari impasti formando dei cordoncini e poi avvolgeteli per dare loro la classica forma dei tarallini.

Versate altro zucchero semolato in un piatto e ripassatevi i taralli appena formati che poi andrete a disporre su di una leccarda coperta di carta forno.

taralli dolci ricetta
Taralli pronti per essere infornati (foto da Pinterest di @cookandlove)

A questo punto infornate i tarallini dolci all’anice in forno già caldo e statico a 170° per 30 minuti. Non dovranno cuocere molto perché dovranno restare chiari.

Quando saranno pronti sfornateli e lasciateli raffreddare, quindi serviteli così oppure accompagnati da un buon vino liquoroso.