Tè bianco: proprietà dimagranti e benefici


Il tè bianco viene così definiti per la peluria bianca che ricopre le gemme ancora chiuse della pianta, è originario della zona cinese del Fujian, ma recentemente viene coltivato anche in Thailandia e a Taiwan. Viene raccolto a mano due volte l’anno ed una delle varietà di tè più costose e pregiate che esistano sul mercato.

te_bianco

Il tè bianco è inoltre ricco di polifenoli e antiossidanti, elementi che difendono il nostro organismo dall’azione dei radicali liberi e rallentano l’invecchiamento cellulare, rendendo la pelle più luminosa e sana. E’ una bevanda ideale per prevenire diverse forme di cancro ed è capace di inibire la crescita delle cellule tumorali.

La sua efficacia è riconosciuta anche nei confronti delle malattie cardiovascolari e ictus, come riduttore dei livelli di colesterolo cattivo ed è in grado di contrastare i batteri del cavo orale responsabili dell’insorgere della placca e quindi della carie e della placca.

Il tè bianco inoltre è un ottimo alleato per la salute delle ossa, per curare e prevenire artriti e osteoporosi ed evita le ricadute influenzali, elargendo un grande contributo al nostro sistema immunitario. Può essere un valido aiuto persino in caso di dieta dimagrante, in quanto questa varietà di tè facilita la combustione dei grassi.

Il tè bianco può avere qualche piccola controindicazione: ad esempio è sconsigliato per chi soffre di insonnia, in quanto il contenuto di caffeina di una tazza di tè bianco equivale a quella di un caffè espresso. Quindi è sconsigliabile anche ai bambini. L’uso quotidiano è sconsigliato anche per chi soffre di calcolosi renali, in quanto contiene piccole quantità di ossalato.

Per preparare una buona tazza di tè bianco bisognerebbe usare una tazza di acqua da 30 cl dove incorporare 2-3 grammi di tè, ad una temperatura di 90°C e un tempo di infusione di 4 o al massimo 5 minuti, ma non oltre. La dose ottimale è di 2 o 3 tazze al giorno.

Tags:





Altre Ricette Buonissime

Commenta