“The World’s 50 Best Bars 2022”: il miglior bar al mondo è italiano. Vi diciamo qual è!

La classifica delle 50 migliori attività di bar al mondo ha trovato i suoi vincitori assoluti, tra i nomi spicca anche un italiano. Vediamo subito di chi si tratta e dove si trova.

The World's 50 Best Bars 2022 classifica
The World’s 50 Best Bars 2022 (Facebook)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Non solo “Top Pizza World 2022” per definire i migliori pizzaioli al mondo, di cui abbiamo parlato approfonditamente nell’articolo “Ecco dove puoi mangiare la pizza più buona (non è a Napoli)” in cui i locali analizzati dalla giuria sono stati valutati per la pizza servita, ma anche per il servizio, il beverage ed il locale.

Ora arriva anche la classifica definitiva del tanto ambito “World’s 50 Best Bars” al mondo che serve su un vassoio d’argento non birre ma i nomi dei bar ritenuti migliori dalla giuria di esperti.

Per la prima volta nella sua storia la cerimonia dei The World’s 50 Best Bars lascia Londra per approdare a Barcellona”, ha dichiarato Mark Sansom, Director of Content nonché presentatore della famosa classifica.

Come si può vedere nella classifica che abbiamo riportato di seguito, si vede che l’Italia ha conquistato ben 5 posti:

L’Antiquario di Napoli passa al 46eismo, il Locale di Firenze si piazza al 39esimo posto, 1930 – Milano in 35esima posizione e Drink Kong – Roma al 16esimo posto.

Il vincitore assoluto della competizione è italiano emigrato in Spagna, quindi la vittoria è doppia e va suddivisa pari merito tra di due Paesi cugini.

“World’s 50 Best Bars”: la classifica finale

Al primo posto c’è infatti Paradiso Barcelona, seguito secondo posto, come lo scorso anno, da Tayēr + Elementary di Londra e Sips (Barcellona) al terzo.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Paradiso (@paradiso_barcelona) 

L’Italia è presente pure quando non si vede, sin dal podio, con Giacomo Giannotti, bartender di Paradiso, e Simone Caporale del Sips“, spiega il Gambero Rosso.

Giannotti, toscano e proprietario del locale premiato, intervistato da Repubblica, ha così commentato la vittoria: “Abbiamo iniziato in 3 e ora siamo un team di 40 persone appassionate. Siamo felicissimi!

Vediamo ora la classifica finale, in ordine decrescente dal 50esimo al primo posto:

  • Bulgari Bar – Dubai
  • Lucy’s Flower Shop – Stoccolma
  • Bar Benfiddich – Tokyo
  • Employees Only – New York
  • L’Antiquario – Napoli
  • Galaxy Bar – Dubai
  • Carnaval – Lima
  • Himkok – Oslo
  • CoChinChina – Buenos Aires
  • Cantina OK! – Sydney
  • Red Frog – Lisbona
  • Locale Firenze – Firenze
  • Zuma – Dubai
  • A Bar with Shapes for a Name – Londra
  • Dante – New York
  • 1930 – Milano
  • Overstory – New York
  • Manhattan – Singapore
  • Baltra Bar – Città del Messico
  • Line – Atene
  • Swift – Londra
  • Maybe Sammy – Sydney
  • Argo – Hong Kong
  • Tres Monos – Buenos Aires
  • Sidecar – Nuova Delhi
  • Kumiko – Chicago
  • Tropic City – Bangkok
  • Satan’s Whiskers – Londra
  • Attaboy – New York
  • Café La Trova – Miami
  • Baba au Rum – Atene
  • The Clumsies – Atene
  • is Florería Atlántico in Buenos Aires
  • Coa – Hong Kong
  • Drink Kong – Roma
  • Salmon Guru – Madrid
  • BKK Social Club – Bangkok
  • Hanky Panky – Città del Messico
  • Jigger & Pony – Singapore
  • Handshake Speakeasy – Città del Messico
  • Alquímico – Cartagena
  • Katana Kitten – New York
  • Connaught Bar – Londra
  • Two Schmucks – Barcellona
  • Double Chicken Please – New York
  • Little Red Door – Parigi
  • Licorería Limantour – Città del Messico

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Paradiso (@paradiso_barcelona) 

3. Sips – Barcellona

2. Tayēr + Elementary – Londra

1. Paradiso – Barcellona