Tisana antistress allo zafferano, la coccola serale per distendere i nervi

Indicata per dormire meglio e sonni più rilassati senza quegli spiacevoli risvegli notturni che fanno poi agitare e rendono impossibile il riaddormentamento veloce.

Tisana allo zafferano antistress ricetta
Tisana allo zafferano (Foto di pjjaruwan AdobeStock)

Cosa c’è di meglio se non quello di bere una tisana rilassante prima di coricarsi per conciliare corpo e mente? Quella allo zafferano è super indicata, preparata con uno dei fiori più costosi al mondo – e proprio per questo da usare con parsimonia accurata – per via delle oltre 150 sostanze aromatiche volatili presenti nell’olio essenziale degli stimmi.

Tra questi in particolare il safranale in grado di influenzare positivamente l’attività cerebrale e quindi proprio per questo usato in fitoterapia per curare e dare benessere nei trattamenti legati ai disturbi dell’umore oppure come sedativo e antispasmodico per chi soffre di mal d’auto e ha nausee frequenti.

I suoi principi attivi regolando l’attività dei neurotrasmettitori cerebrali permettendo anche di placare l’ansia e lo stress nervoso. Lo zafferano è inoltre ricco di carotenoidi e vitamine A, B1 e B2.

Ingredienti e preparazione della tisana allo zafferano antistress

Nella tisana è possibile inserire anche dei chiodi di garofano ideali per sgonfiare e dare benessere complessivamente così anche al tratto digestivo.

Tisana allo zafferano antistress ricetta
Stimmi di zafferano (Foto di Subbotina Anna AdobeStock)

INGREDIENTI (per 1 tazza)

  • 2 stimmi di zafferano
  • Acqua qb.
  • Miele di acacia qb.

PREPARAZIONE (circa 10 min)

Mettere a bollire l’acqua e quando è calda inserirla nella tazza con il miele scelto.

Gli stimmi di zafferano meglio se inseriti nell’apposito supporto di metallo chiuso con in gancio e lasciato in infusione almeno 8 minuti per permettere agli infusi essenziali di penetrare nell’acqua ed emanare il loro aroma intenso.

Stress e ingrassare: ecco come combatterlo
Stress da studio (Foto di Andrea Piacquadio da Pexels)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Gonfiore addominale e acidità di stomaco dopo le grandi abbuffate, prova questa tisana

Trascorso il tempo potete mangiare gli stimmi oppure conservarli per essere inseriti in una preparazione sia dolce (plumcake) oppure salata (uova strapazzate).