Tisichelle delle Monache, la ricetta tipica umbra per il Natale

Da non confondere con la sua variante abruzzese glassata, le tisichelle delle monache sono una vera specialità del Centro Italia con varie sfumature spostandosi da Paese a Paese. 

Tisichelle delle monache ricetta regionale
Tisichelle delle monache (Pinterest-@dueamicheincucina.it)

Alcuni vogliono che la loro produzione sia da geolocalizzare tra l’alto Lazio e l’Umbria, altri invece che solo Todi ne reclami la maternità bensì dal 1927. Da non confondere però assolutamente con i biscotti glassati abruzzesi che tengono lo stesso nome e forma ma una procedimento diverso in fase di preparazione.

Preparate tra Natale e l’Epifania, le tisichelle sono ciambelline secche da inzuppare o sgranocchiare come spezza fame durante il pomeriggio. Vediamo come preparare questi biscotti super regionali.

Ingredienti e preparazione delle Tisichelle della Monache

Queste ciambelline dalla forma simile a quella dei taralli pugliesi, sono a base di anice, altre varianti invece al confine con il Lazio prevedono invece nell’impasto nocciole, buccia di limone e arancia (e nemmeno una goccia di anice).

Tisichelle delle monache ricetta regionale
Anice stellato (Foto di Daria-Yakovleva by Pixabay)

INGREDIENTI

  • 200 g di farina 00
  • 200 g di zucchero
  • Acqua qb.
  • Liquore anice a piacere qb.

PREPARAZIONE (circa 40 min)

Si parte dall’impasto: versare la farina sulla spianatoia e al centro aggiungere lo zucchero, l’acqua e l’anice. Impastare con le mani fino a quando la lasta non risulta bella soda. Regolarsi a piacere con l’anice, non a tutti piace qui di fate attenzione nel dosaggio a spanne (consigliamo per iniziare la prima volta di versarne 30 ml).

Sulla spianatoia tagliare l’impasto a panetti e con le mani unte di farina creare delle listarelle sottili, tagliarle poi più corte e formare delle ciambelline della dimensione del palmo della propria mano.

Tisichelle delle monache ricetta regionale
Impasto pronto per la stesura (Foto Pexels)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Terzetti alla reatina, i biscotti del Natale in Lazio

Riporre in una leccarda rivestita con carta forno e infornare quindi a 200° C per circa 12-15 minuti. Servire freddi.