Tonno in scatola: i vantaggi per la salute

Tonno in scatola: i vantaggi per la salute

di Ivana Tramontano

Tonno in scatola: cose da sapere

Il tonno in scatola è un alimento solitamente presente in tutte le famiglie, poiché è un pasto leggero e soprattutto pronto per essere mangiato.

Il tonno in scatole è ideale per un pranzo o una cena, soprattutto quando non si ha il tempo di cucinare. Ma non solo ha un buon sapore, contiene anche numerosi nutrienti fondamentali per la nostra salute. Ad esempio è ricco di acidi grassi omega 3, alleati del cuore, ideali per tenere sotto controllo i trigliceridi e la pressione arteriosa. Il tonno contiene inoltre elevate quantità di fosforo e potassio, che aiuta a prevenire l’ipertensione.

E’ un ottimo alimento per gli sportivi, in quanto contiene molte proteine nobili, la lisina e lo iodio. La lisina è un amminoacido che favorisce la sintesi proteica e che riveste un ruolo importante per la produzione di carnitina, cioè energia, durante l’attività sportiva. Inoltre il tonno in scatola è ricco di antiossidanti, fonte importante di selenio, che contrasta l’azione dei radicali liberi, previene malattie mortali e contrasta l’invecchiamento precoce del corpo.

In più è una fonte di vitamina D, fondamentale per prevenire l’osteoporosi e aiutare il corretto funzionamento del sistema immunitario e di quello cardiocircolatorio. Il tonno in scatola, in particolare, contiene 16 microgrammi di vitamina D per 100 grammi di prodotto, un vero campione secondo solo alle aringhe.

Nemico degli sprechi: il tonno in scatola non scade mai: la sterilizzazione termica a cui è sottoposta la scatoletta metallica sigillata garantisce la salubrità e la conservazione, mantenendo inalterate le proprietà nutritive ed organolettiche del prodotto, che, è bene sottolineare, è assolutamente privo di conservanti. In ultimo, ma non meno importante, ricordiamo che grazie al contenitore in metallo o in vetro che si ricicla completamente, il tonno in scatola si conferma un vero e proprio paladino nella lotta contro lo spreco e i rifiuti.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post