Torrone al Cioccolato Fatto in Casa

PREPARAZIONE: 10 minuti COTTURA:
Torrone al Cioccolato Fatto in Casa: la preparazione

PRESENTAZIONE

Anche voi siete amanti del torrone? Oggi avevo proprio voglia di provare a farlo in casa mischiando diversi tipi di cioccolato, non ho mai fatto un torrone cosi buono! Devo dire che in questi giorni sono un po’ stufa di assaggiare pandori, panettoni e torroni comprati al supermercato, purtroppo tutti gli anni mangiamo sempre le stesse cose e non c’è più nulla di fatto in casa. Vi consiglio di provare questa deliziosa ricetta, non ha nulla a che vedere con i torroni comprati al supermercato, è molto ma molto più buono! Io ho aggiunto anche 50 g di canditi che non ho inserito nella ricetta perché non a tutti piacciono. Vi assicuro che farete un figurone!

Christmas chocolate fudge

INGREDIENTI

  • 150 g di cioccolato fondente
  • 150 g di cioccolato al latte
  • 200 g di Nutella o crema alle nocciole
  • 100 g di nocciole tostate

PROCEDIMENTO

Tagliate a pezzetti le barrette di cioccolato e fatele fondere insieme in un pentolino a bagnomaria.

Una volta che il cioccolato si sarà completamente sciolto togliete dal fuoco e aggiungete la Nutella mescolando bene.

Aggiungete le nocciole precedentemente tostate e tritate grossolanamente, amalgamate bene il composto e versatelo in uno stampo da plumcake ricoperto di carta forno.

Trasferite il composto in frigo e far raffreddare per almeno 3 ore, una volta che il composto si sarà addensato tiratelo fuori e tagliatelo a fette.

Questo dolce è ottimo servito dopo cena a Natale, magari accompagnatelo con una fetta di pandoro o panettone e un bel bicchiere di vino.

Potete prepararlo anche due o tre giorni prima di Natale, ricordate di conservarlo in frigo però e tirarlo fuori 2 ore prima di tagliarlo a fettine.

Al posto della Nutella potete anche usare una normalissima crema alle nocciole, ne vendono moltissime al supermercato, il risultato sarà lo stesso.

Questa dose è ottima per 6 persone, se avete più invitati cercate di raddoppiare o triplicare le dosi della ricetta.

 

 

 

 

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post