Torta Madeira

PREPARAZIONE: 30 minuti COTTURA: 60 minuti
Torta Madeira: la preparazione

PRESENTAZIONE

La torta Madeira è un dolce tipico anglosassone ed è solitamente indicata come base per chi vuole realizzare una torta a due piani, grazie alla sua consistenza ben compatta che le consente di non deformarsi e di essere preferita al classico Pan di Spagna. Ma può essere servita anche al “naturale” rivelandosi un dolce assai delizioso dall’aroma di limone, ideale da servire al pomeriggio insieme ad una tazza di tè o come prima colazione.

Oltre ad essere veloce da realizzare può essere farcita in molti modi, dando libertà alla vostra fantasia. Inoltre a torta può essere preparata con alcuni giorni di anticipo, avvolta nella pellicola trasparente o nella carta stagnola e conservata in un contenitore a chiusura ermetica.

ThinkstockPhotos-481536237

INGREDIENTI

  • 350 gr di farina
  • 4 uova
  • 1/2 bustina di lievito
  • 250 di burro
  • Il succo di mezzo limone
  • 250 gr di zucchero

PROCEDIMENTO

In una ciotola mescolate la farina e il lievito, unite il burro a temperatura ambiente, lo zucchero, le uova e il succo di limone. Mescolate il tutto utilizzando le fruste elettriche fino ad avere un composto omogeneo e spumoso. Versate in una teglia precedentemente imburrata e cosparsa di farina, fate cuocere a 180°C per 60 minuti e verificate la cottura con la tradizionale prova dello stecchino: se uscirà ben asciutto potete spegnere il forno, altrimenti lasciate cuocere ancora per alcuni minuti e riprovate con la prova stecchino. Lasciate raffreddare e servite la vostra torta Madeira. Buon appetito e arrivederci alla prossima ricetta su Checucino.it

P.S. Fate attenzione alla cottura della torta. Usando degli stampi molto alti la parte centrale della torta potrebbe risultare cruda mentre l’esterno della torta cotta. Per questo motivo è obbligatoria la prova stecchino e nel caso la torta risultasse ancora umida continuate la cottura fino a doratura usando della carta argentata sulla superficie.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post