Trofie cremose con fiori di zucca e…un ingrediente segreto

Una trasformazione del più conosciuto modo di fare i fiori di zucca qui in versione da primo piatto. I tipici sapori da gustare a tutto tondo con la pasta e un ingrediente che lo renderà speciale fin dal primo assaggio.

trofie fiori zucca ricetta
Trofie ai fiori di zucca (foto di Alessio Orrù da AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Pizzette di patate filanti e saporite, perfette per la cena delle feste
  2. Ancora salmonella, si sente male a 12 anni dopo averlo mangiato: “Serve attenzione”
  3. Insalata a Pasquetta, stop a olio e aceto. Prova questo condimento alternativo

I fiori di zucca sono conosciuti e apprezzati spesso come antipasto o contorno, sia nella versione di semplici frittelle che in quella ripiena con mozzarella, ma anche ricotta, e alici.

Avete mai pensato di riportare proprio quei sapori, dei fiori di zucca ripieni, in un primo piatto? È una trasformazione davvero ben riuscita che crea una pietanza gustosissima.

Le trofie con fiori di zucca, questo tipo di pasta si presta a meraviglia, sono un piatto che si struttura con gli ingredienti usati per il ripieno e diventa molto cremoso in questo caso per la presenza in particolare della burrata.

Ma c’è poi un altro ingrediente, lo potremmo chiamare segreto perché è quel qualcosa che dà una nota speciale.

Si tratta del pangrattato che verrà usato per rendere croccanti i fiori di zucca, come fossero fritti anche se non lo sono.

Un’unione di più tipi di preparazioni, o meglio dell’effetto dei fiori fritti ma con gli ingredienti dei fiori ripieni che insieme alla pasta diventa un primo piatto strepitoso.

Ecco cosa occorre e come realizzarlo.

Ingredienti e preparazione delle trofie cremose con fiori di zucca

Si può usare la mozzarella o anche la ricotta, ma se si sceglie nello specifico la burrata, il sapore sarà decisamente più pieno ed intenso, per questo la consigliamo in questa ricetta.

burrata ricetta trofie fiori zucca
Burrata (foto di barmalini da AdobeStock)

INGREDIENTI (per 4 persone)

  • 250 g di trofie
  • 4 fiori di zucca medio-grandi
  • 100 g di burrata
  • 50 g di alici sott’olio
  • Aglio liofilizzato q.b.
  • Salvia q.b.
  • Scorza grattugiata di 1 limone
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Pangrattato q.b.

PREPARAZIONE (15 minuti circa)

La prima cosa di cui bisogna occuparsi è pulire i fiori di zucca, quindi togliere il gambo e le eventuali foglioline, lavarli, asciugarli molto delicatamente con la carta assorbente ed aprili per eliminare il pistillo.

Poi tagliarli a listarelle. Quindi mettere a cuocere le trofie in abbondante acqua salata.

Nel frattempo prendere una padella e versare un filo d’olio. Sgocciolare le alici eliminando l’olio di conservazione e metterle a rosolare a fuoco basso.

Aggiungere anche un pò di aglio in scaglie, qualche fogliolina di salvia e la scorza grattugiata del limone. Via via che le alici si sfaldano si formerà come una cremina.

Per agevolare il risultato versare qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta. Intanto, in un’altra padella mettere un pò d’olio e versare il pangrattato e i fiori di zucca che soffriggeranno assumendo croccantezza.

Quando le trofie sono pronte, scolarle al dente e versarle nella padella con la crema di alici mescolando bene per amalgamare.

Quindi, quando è ben amalgamata, aggiungere i fiori di zucca croccanti e per ultimo la burrata ridotta in stracciatella posta sopra dopo aver impiattato.

fiori zucca ricetta trofie
Fiori di zucca (foto di Fabio Roncaglia da AdobeStock)

Un piatto delizioso da mangiare caldo appena fatto per gustare al meglio la cremosità e la scioglievolezza e il tocco croccante dei fiori come fossero fritti.