Come fare un tuffo negli anni Ottanta: mai provato i cannelloni robiola, carciofi e limone?

I nostalgici del secolo scorso saranno felici di questa ricetta che la food blogger Chiara Maci ha svelato nella sua pagina Instagram. Una vera prelibatezza a cui nessuno può sottrarsi.

Chiara Maci ricetta cannelloni carciofi robiola limone
Chiara Maci (Foto Instagram)

Spesso Chiara Maci sorprende con post che sono un inno ai bei tempi andati in cui la cucina era qualcosa di davvero magico, le cui combinazioni i perfette hanno fatto innamorare generazioni di amanti di gamberetti e besciamella, salsa tonnata e cipollone, cipolline in agrodolce e maionese.

Ieri ha infatti colpito per la sua proposta molto fuori tempo, ha avuto infatti voglia di rimettersi ai fornelli con una proposta dei suoi anni. “I cannelloni con carciofi, robiola e limone. Così anni ‘80 ma così golosi 😜” leggiamo felici nel post.

Si tratta di un primo di pasta fresca farcita con un ripieno morbido e gustoso (in questo caso con la robiola che Chiara ama alla follia come ben sappiamo) che soddisferà tutti i vostri commensali. Prepararli è molto semplice visto che utilizziamo i cannelloni già pronti a cui è necessario solo aggiungere il ripieno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> CheCucino(a) oggi Chiara Maci: Mac&Cheese versione italianizzata: ricetta tutta da provare

Ingredienti e preparazione dei cannelloni con carciofi, robiola e limone. Pronti?

Con i cannelloni ai carciofi porterete in tavola un primo diverso dal solito, morbido e cremoso arricchito anche dal limone che sprigionerà tutta la sua forza aromatica. Il nostro consiglio è usare anche altri formaggi a pasta molle per questa ricetta, come ad esempio della Fontina, del Fiore Sardo oppure del Brie.

besciamella perfetta in 5 minuti ricetta veloce
La nostra salsa madre pronta per essere utilizzata (Foto Pinterest @cucina.fanpage.it
)

INGREDIENTI (per 4 persone)

  • 1 confezione di cannelloni pronti (4 pezzi a testa pari a 250 g)
  • 300 g di robiola
  • 2 spicchi d’aglio
  • Foglie di basilico fresco (o menta) qb.
  • 50 g di burro
  • 4 carciofi
  • 500 ml di besciamella
  • Succo di 1 limone + scorza (no la parte bianca)
  • Parmigiano Reggiano Dopo grattugiato qb.
  • Olio extravergine d’oliva qb.
  • Sale e pepe nero qb.

PREPARAZIONE (circa 60 min)

Prima di iniziare sappiate che serve un minino di manualità per questa preparazione, soprattutto per la besciamella e la pulizia dei carciofi che abbiamo già spiegato passo passo sul sito ma che qui, ancora una volta brevemente, cerchiamo di raccontarvi.

Riempire una boule di acqua con il succo di limone, servirà per evitare l’ossidazione dei carciofi una volta tagliati. Usate sempre i guanti per pulire i carciofi, togliere il gambo nella parte più dura, e le foglie scure. Privateli anche delle punte e poi procedete a tagliarli prima a metà e poi in quarti.

Eliminate anche la barba interna, controllate che non si siano altre parti dure quindi procedete a tagliare i carciofi ed i gambi a fettine sottili che andrete a immergere nella soluzione di acqua e limone.

Una volta completato l’operazione trasferiteli in una padella con olio e aglio e far cuocere per circa 1o minuti finchè non si ammorbidiranno bene. Sale e pepare e lasciare da parte.

Mettere a scaldare l’acqua con il sale e quando bolle immergere i cannelloni pe circa 4-5 minuti finchè non saranno leggermente cotti (e la pasta risulterà morbida ma non collassata).

Dopo aver preparato la besciamella disporne un cucchiaio nel fondo di una pirofila in vetro o ceramica e poi procedere a comporre i cannelloni.

Nella padella dei carciofi ormai tiepidi aggiungere la robiola e mescolare bene (togliere l’aglio però), con il composto poi iniziare a farcire ogni singolo cannellone usando un cucchiaio oppure una sacca da pasticcere (più comoda per questa operazione di riempimento).

Disporre i cannelloni nella pirofila e coprirli con la besciamella, i pezzetti di burro ed il Parmigiano grattugiato, il limone grattugiato e pepare nuovamente e infornate a forno statico 220° C per circa 15 minuti finchè la pasta non risulterà bella gratinata e con una crosticina in superfice.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chiara Maci (@chiarainpentola) 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Formaggi Dop senza lattosio, la lista completa. Facciamo chiarezza

Attendere qualche minuto prima di impiattare per non bruciarsi, quindi aggiungere nel piatto di ogni commensale una fogliolina di basilico (o menta) e un’altra grattugiata di limone.