Una bevanda per combattere l’insonnia… e non è la camomilla!

Una bevanda per combattere l’insonnia… e non è la camomilla!

di Ivana Tramontano

Il sonno fa bene alla salute, ma molte persone hanno problemi di insonnia. Se la camomilla non fa nessun effetto, allora potete provare con un’altra bevanda prima di andare a letto.

Se i problemi di insonnia sono protratti nel tempo possono portare all’obesità, alle malattie cardiache e al diabete. Fortunatamente, semplici modifiche dietetiche possono aiutare a sostenere una buona notte di sonno. Una ricerca suggerisce che il Golden Milk, oppure latte d’oro, una bevanda a base di curcuma, può rivelarsi molto utile.

I primi studi sui topi hanno scoperto che la curcuma può proteggere dai danni ossidativi e dalla privazione del sonno. La melatonina, nota anche come “ormone del sonno”, viene rilasciata dal cervello per segnalarti delicatamente di cadere in un sonno profondo e la quantità di melatonina rilasciata dal tuo cervello dipende in realtà dai cibi che mangi.

La sostanza più notevole per influenzare il rilascio di melatonina da parte dell’organismo è un aminoacido proteico chiamato triptofano. Il latte contiene magnesio, che regola la disponibilità del triptofano e ha un effetto sull’ormone del sonno, sulla melatonina e quindi sulla qualità del sonno di una persona. L’impatto del latte sul modello di sonno di una persona può anche essere parzialmente psicologico. Proprio come il tè caldo, una bevanda calda di latte può fornire lo sfondo calmante perfetto per una rilassante routine della buonanotte.

Le prove indicano anche i benefici di avere una tazza di camomilla prima di coricarsi. I suoi effetti calmanti possono essere attribuiti a un antiossidante chiamato apigenina, che si trova in abbondanza nella camomilla. L’apigenina si lega a specifici recettori nel cervello di una persona che può ridurre l’ansia e indurre al sonno.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post