Una colazione da 400 Kcal migliora la salute del cuore

Una colazione da 400 Kcal migliora la salute del cuore

di Ivana Tramontano

Consumare una colazione “ricca di energia” può aumentare la salute del cuore. Ricercatori greci hanno scoperto che mangiare almeno 400 calorie al mattino aiuta a prevenire malattie cardiache e ictus.

Il team non ha specificato quali sono i cibi migliori per la colazione. Tuttavia, hanno detto che formaggio, latticini, cereali e pane erano i cibi principali menzionati dai partecipanti che mangiavano più calorie per la colazione.

I ricercatori della Kapodistrian University di Atene hanno valutato circa 2.000 persone – con un’età media di 63 anni – di origine greca. I partecipanti sono stati divisi in tre gruppi in base alla quantità di apporto calorico giornaliero derivante dalla prima colazione: alta energia (più del 20%), bassa energia (dal 5 al 20%) o colazione saltata (meno del 5%) .

In totale, 240 persone hanno segnalato una colazione ad alta energia, quasi 900 hanno mangiato una colazione a basso consumo energetico e circa 680 hanno saltato la colazione. La colazione per quelli del gruppo a basso consumo energetico includeva tipicamente caffè o latte scremato insieme a pane con burro, miele, olive o frutta.

I ricercatori hanno scoperto che coloro che mangiavano una colazione ad alta energia tendevano ad avere arterie “significativamente più sane” rispetto a quelli che mangiavano meno o non facevano colazione. L’autore dello studio, il dott. Sotirios Tsalamandris, ha dichiarato: “Una colazione ad alta energia dovrebbe far parte di uno stile di vita sano. Mangiare una colazione che rappresenta più del 20% dell’apporto calorico giornaliero totale può avere un’importanza pari o addirittura maggiore del modello dietetico specifico di una persona, ad esempio se seguono la dieta mediterranea, una dieta a basso contenuto di grassi o altro tipo di dieta”.

Inoltre la ricerca ha anche rilevato che guardare più TV era associato a un aumento del rischio di altri fattori di rischio, tra cui l’ipertensione e il diabete. Quelli che la guardano per più di 21 ore a settimana hanno il 68 per cento in più di probabilità di avere la pressione alta e il 50 per cento in più di probabilità di avere il diabete. “I nostri risultati sottolineano l’importanza di evitare periodi prolungati di comportamento sedentario”, ha concluso il dott. Tsalamandris.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post