Hai mangiato questo uovo di Pasqua? Sappi che era contaminato: ritirato dagli scaffali

Sono in corso tutti gli accertamenti del caso per far luce su alcuni lotti di uova al cioccolato in cui era presente latte con segnalato in etichetta. Vediamo di cosa si tratta.

Scaffali supermercato
Scaffali supermercato (Foto di nitikornfotolia AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Pasqua è finita ma porta con sé gli strascichi di un nuovo ritiro alimentare urgente legato alla segnalazione della stessa azienda che si è accorta di non aver riportato in etichetta la presenza di latte.

Nessun pericolo dunque per chi ha acquistato le uova in questione privo di allergie e intolleranza. Devono però prestare maggiore attenzione tutti quelli che ignari di tale sbadataggine hanno consumato il prodotto dolciario (o lo hanno ancora in casa) per possibili ricadute sulla salute.

Gli intolleranti alle proteine del latte sanno bene che spesso la sua assunzione comporta mal di testa, nausea, febbricola, vertigini, mal di stomaco e vomito anche nel peggiore dei caso.

Sembra che il ritiro precauzionale sia avvenuto a seguito delle segnalazioni provenienti dall’associazione Cibo Amico tali per cui l’azienda ha deciso il ritiro precauzionale delle uova di Pasqua Senza lattosio vegan da tutti i suoi punti vendita nazionali.

La comunicazione è stata resa nota nelle scorse ora anche da Il Fatto Alimentare che ne ha riportato in via ufficiosa la comunicazione, che ricordiamo non è ancora uscita nella gazzetta del Ministero della Salute in via ufficiale.

Uova di Pasqua vegan contaminate da latte, allerta per allergici e intolleranti

Riscontrata una contaminazione dovuta alla presenza di latte, per cui è stato disposto il ritiro precauzionale dalla stessa azienda“. Come accennavamo, la notizia è stata esposta per la prima volta dall’Associazione Cibo Amico Allergie alimentari e anafilassi che ha commissionato le analisi a un laboratorio certificato Accredia adibito alle ricerche alimentari si latte e derivati allergici.

Addetto controllo qualità
Addetto controllo qualità (Foto di hedgehog94 AdobeStock)

A seguito di cinque segnalazioni di reazioni anafilattiche in bambini con allergia al latte che avevano assaggiato l’uovo di Pasqua ‘senza lattosio vegan’ prodotto da GMF Oliviero, ci siamo attivati per approfondire l’accaduto facendo eseguire le opportune analisi“.

Da tale indagine sul campo è pervenuta dunque la presenza di latte nelle uova analizzate appartenenti al lotto L22035, L22039, L22075, L22080.

Nello specifico si tratta di uova di Pasqua senza lattosio Vegan a marchio Loving prodotte da GMF Oliviero F.lli srl con sede in via Piano Alvanella – 83024 Monteforte Irpino (AV).

In via precauzionale però i Nas di Salerno in collaborazione con la stessa azienda, hanno deciso di bloccare tutte le uova Vegan dal mercato per evitare nuovi casi di intossicazione alla proteine del latte.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da OLIVIERO DOLCIARIA (@olivierodolciaria)

Accanto a Cibo Amico anche l’Associazione Italiana Latto-Intolleranti Aps (AILI) che sta cercando tramite passaparola e comunicati stampa di rendere nota la faccenda a livello nazionale.

Tutto questo per evitare conseguenze nefaste nei soggetti che ancora hanno le uova in questione a casa pronte al consumo.