Veronesi: ecco i cibi che proteggono dal cancro

Veronesi: ecco i cibi che proteggono dal cancro

Lo sapevate che solo il 4 % dei tumori è causato da ciò che respiriamo, cioè dall’inquinamento atmosferico?

E’ bene sapere che il 30 % dei tumori è causato da un’alimentazione scorretta.

veronesi

Gli alimenti che ci proteggono dal cancro sono i pomodori, i broccoli, le arance, la zucca, i cavoli, i fagiolini verdi, la carote, le verdure a foglia verde, i legumi, l’aglio, la cipolla, i piselli, i peperoni, le patate, i cetrioli, il prezzemolo, i finocchi, gli asparagi, i carciofi, i funghi, i ravanelli e le erbe aromatiche. E poi ancora le fragole, i mirtilli, il melone, le albicocche, i lamponi, l’uva, l’anguria, le castagne, il tè verde, il pesce e l’olio di oliva.

Come mai questi alimenti fanno bene al nostro organismo?

Questi alimenti contengono dei composti fitochimici che non apportano calorie ma che sono, e lo dimostrano migliaia di studi scientifici, uno scudo protettivo per il nostro organismo mettendolo al riparo dal rischio cancro.

Non è finita qui, questi micronutrienti ci proteggono anche da altri mali, come il diabete, le malattie cardiache e il processo degenerativo delle cellule che per esempio può sfociare nell’ Alzheimer.

Non esiste prevenzione migliore dell’alimentazione: favorisce il buon funzionamento del cuore, del cervello e di tutti gli organi.

Ci sono due meccanismi principali con cui un alimento naturale è in grado di rallentare il processo tumorale: uno è quello di inibire la crescita delle cellule cancerose e l’altro è quello di facilitare l’apoptosi ( una forma di morte cellulare programmata).

Scendendo più nello specifico, alimenti come il cavolfiore, il broccolo, il cavolo cappuccio, il cavolo verza favoriscono l’eliminazione delle sostanze tossiche e sono ricche di due sostanze: il sulforafano che ha un grande potere protettivo contro i tumori al colon, alla prostata, di leucemia e neuroblastoma; l’Indolo 3 carbinolo che ha un’efficacie funzione contro il carcinoma alla mammella e più in generale alla crescita del tumore.

L’aglio, la cipolla, il porro e lo scalogno stabilizzano il Dna delle cellule sane e svolgono un’azione protettiva contro il tumore dell’esofago, dello stomaco e della prostata.

I lamponi e le fragole sono invece ricchi di acido ellagico, che impedisce alle cellule tumorali di creare vasi sanguigni da cui nutrirsi.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post