Via la Coca-Cola dalle scuole: sarà sostituita dai succhi di arancia

Via la Coca-Cola dalle scuole: sarà sostituita dai succhi di arancia

di Ivana Tramontano

Via la Coca-Cola dai distributori delle scuole, presto potrebbero essere sostituite dai succhi di arancia.

A lanciare la proposta è stato il vicepremier Luigi Di Maio dal palco del Villaggio Contadino di Coldiretti, a Milano. “L’educazione alimentare nelle scuole si deve fare prima di tutto eliminando tutti questi distributori di cibo spazzatura che viene somministrato ai nostri figli”, ha dichiarato il ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico. “Trovo assurdo che un bambino nel corridoio della sua scuola abbia ancora un distributore di Coca-Cola o prodotti non made in Italy. Mettiamoci un bel distributore di succo d’arancia”.

Secondo alcuni studi un consumo frequente della nota bevanda con le bollicine una lattina contiene 10 cucchiaini di zucchero, mentre l’acido fosforico polverizza il calcio così prezioso per denti e ossa. Inoltre la glicemia schizza in alto causando un massiccia produzione di insulina e il fegato risponde trasformando tutto lo zucchero possibile in grasso.

Un succo di arancia, invece, ha notevoli effetti benefici per la salute. Migliora il sistema immunitario, aiuta a prevenire il cancro, disintossica il corpo. L’alto contenuto di folati è essenziale per la creazione del DNA e per la crescita di nuove cellule. Il folato mantiene anche le cellule al sicuro dalla mutazione. Gli agrumi sono comunemente considerati anti-infiammatori e il succo d’arancia non fa eccezione. Diversi studi hanno dimostrato che può inibire la resistenza all’insulina, riducendo l’infiammazione, proteggendo in questo modo il cuore e garantendo la protezione cardiovascolare globale. Il succo di arancia, aumentando la quantità di colesterolo “buono” nel corpo, ha dimostrato di ridurre la presenza e gli effetti del colesterolo “cattivo”.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post