Vitamina B7, a cosa serve e quali cibi possono integrarla. Tutto quello che c’è da sapere

La vitamina B7 è un alleato per la salute dalle innumerevole proprietà con cui rinforzare il sistema immunitario. Ecco come integrarla nella quotidianità.

Integrare la Vitamina B7: ecco come
Integrare la Vitamina B7 (Foto di Any Lane da Pexels)

Prodotta dall’organismo e presente in innumerevoli alimenti. La vitamina B7 è fondamentale per la salute svolgendo innumerevoli funzioni. Stimolatrice della lecitina questa compie un’azione di pulizia delle pareti delle arterie e proprio per questo contribuisce alla riduzione del colesterolo.

Oltre a questo rinforza il sistema immunitario e contribuisce a diminuire lo stress e gli stati depressivi aiutando anche a preservare la memoria e contribuendo a non far deteriorare le cellule nervose.

Conosciuta anche come vitamina H, fa parte del gruppo di quelle B. In generale queste non dovrebbero mai mancare nell’alimentazione in quanto fondamentali per l’organismo. Nel caso non si assumano nei giusti quantitativi si possono avere pesanti problematiche come disturbi alla vista, al fegato e fragilità a denti, unghie e capelli. Inoltre possono avere impatto anche sull’umore, aumentando i livelli di stress.

Vitamina B7: come integrarla per donare al corpo tutti i benefici

Per sfruttare i benefici della vitamina B7 il fabbisogno giornaliero necessario si dovrebbe attestare intorno ai 500 g al giorno. Per riuscire a soddisfare questo obiettivo devono essere integrati nelle proprie giornate alimenti che la racchiudono al loro interno.

Mangiare frutta dopo cena fa ingrassare
Agrumi (Foto di Cup of Couple da Pexels)

Tra questi gli agrumi, le uova, le banane, i cerali e la carne, l’avocado, il salmone, il formaggio, le verdure sono alimenti ricchi di questa vitamina alleato per la salute.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > Assumi regolarmente queste vitamine? Aiutano a bruciare più velocemente i grassi

Per questo non devono mai mancare in un piano alimentare sano ed equilibrato basato su alimenti  nutrienti. La sua carenza è rara e di solito è determinata da una cattiva alimentazione: i fattore d’allarme che ne indicano la carenza sono acidosi, desquamazione della pelle e ipoglicemia

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > Cavolo rosso al forno: contorno sfizioso ricco di vitamine

Noci ricche di vitamine B7
Noci (foto Pexels di Pixabay)

In caso di carenza oltre a rivedere la dieta è necessario rivolgersi a uno specialista del settore per eventualmente assumerla con prodotti ad hoc come integratori contenente questa vitamina.