Yogurt ritirato dagli scaffali del supermercato perché contiene allergeni

Yogurt ritirato dagli scaffali del supermercato perché contiene allergeni

LA PREPARAZIONE
di Marco

Yogurt cremoso alla soia ritirato dagli scaffali perché contiene allergeni: ecco il codice del prodotto e tutte le informazioni a riguardo

Yogurt cremoso soia ritirato
Yogurt cremoso alla soia: prodotto ritirato dal supermercato

Sono tanti i prodotti che troviamo ogni giorno tra gli scaffali del supermercato e tante anche le irregolarità di alcuni di essi. Irregolarità che poi vengono a galla con conseguente ritiro del prodotto. E’ il caso dello Yogurt Cremoso alla soia Veggie Despar che nelle ultime ore è stato bandito dagli scaffali dei supermarket. Lo leggiamo in un articolo pubblicato da Il Messaggero: il Ministero della Salute ha pubblicato proprio negli ultimi giorni il richiamo ufficiale dell’intero lotto di yogurt.

Yogurt cremoso alla soia Veggie: prodotto ritirato dagli scaffali

Nella pubblicazione del richiamo del prodotto, il Ministero della Salute ha reso note anche diverse informazioni sul lotto in questione: stando a quanto si legge, sarebbe contrassegnato dal codice L2349 con scadenza all’8 ottobre 2019. La produzione dello yogurt è da parte di Sterilgarda Alimenti S.p.A. di Castiglione delle Stiviere (MN). Inoltre, questo yogurt si trovava fino a pochi giorni fa tra gli scaffali della Despar Italia C.a.r.l. via Cristoni n 82, Casalecchio di Reno in provincia di Bologna. Il problema riscontrato sta negli allergeni non dichiarati sull’etichetta. Questo prodotto viene venduto in confezioni da 250 grammi e chiunque lo avesse acquistato, deve starne lontano soprattutto se allergico o intollerante. Inoltre, stando a quanto sottolinea Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, i consumatori che ormai l’hanno acquistato possono tranquillamente riconsegnarlo al punto vendita per essere rimborsati. E’ molto importante che tutti sappiano di questo prodotto che potrebbe far molto male a chiunque. E’ per questo che il Ministero della Salute ha voluto diramare una nota ufficiale per il richiamo di quest’ultimo e l’eliminazione immediata dagli scaffali del supermercato. Fare la spesa, ormai, richiede un’altissima attenzione perché non bisogna sottovalutare proprio niente di tutto ciò che si acquista.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post