Zenzero candito

PREPARAZIONE: 30 minuti COTTURA: 120 minuti
Zenzero candito: la preparazione

PRESENTAZIONE

Lo zenzero, pianta officinale appartenente alla famiglia delle Zinziberacee, è originario dell’Asia orientale ed è uno dei dieci principali rimedi naturali contro il cancro, in particolare quello del colon retto. E’ in grado inoltre di contrastare  infezioni gastriche, nausea, vomito, meteorismo, dispepsia, nevralgie di vario genere, disfunzioni circolatorie ed è considerato un buon digestivo

Lo zenzero è un vero toccasana per l’attività gastrointestinale, infatti velocizza i processi di digestione, ed è un antisettico naturale, oltre che ottimo antibatterico. In più aiuta a combattere il mal di gola, persino nelle sue forme più gravi, ed è utile contro i sintomi influenzali, infatti decongestiona le vie respiratorie e scioglie il muco, evitando la tosse.

Quest’oggi vogliamo consigliarvi come preparare lo zenzero candito, una sorta di caramelle assai gustose che faranno anche tanto bene alla salute. Ma non abusatene troppo in quanto sono abbastanza caloriche per via dello zucchero…!

ThinkstockPhotos-536009055

INGREDIENTI

  • 450 gr di zenzero
  • Zucchero q.b.
  • Acqua q.b.

PROCEDIMENTO

Acquistate lo zenzero in erboristeria, sbucciatelo per bene con un pelapatate, lavatelo sotto acqua corrente in modo da togliere ogni residuo di buccia. Poi asciugate con un panno pulito e tagliatelo a fettine sottili ( o se preferite a forma di cubetti).

Mettete lo zenzero a fettine in una pentola e versate acqua fredda fino a coprire lo zenzero di almeno 4-5 cm, fate bollire a fiamma bassa con il coperchio e per 40 -45 minuti. Al termine della cottura lo zenzero dovrà risultare ben morbido.

Scolatelo, pesatelo e rimettetelo nella pentola insieme allo stesso quantitativo di zucchero e aggiungete l’acqua fino a ricoprire il tutto. Mescolate in modo da far sciogliere lo zucchero, accendete il fuoco a fiamma bassa pe fate cuocere per 60 minuti o fino a quando non vedrete formarsi una sorta di sciroppo. Mescolate di tanto in tanto, scolate con un mestolo forato e adagiate su un foglio di carta da forno cosparso con abbondante zucchero semolato.

Cospargete con altro zucchero semolato in modo da ricoprire completamente ogni singola fettina di zenzero. Lasciate asciugare e infine potrete conservare lo zenzero candito in un barattolo a chiusura ermetica.

 

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post