‘Zuppa di coccodrillo’: una ricetta che conquisterà la curiosità anche dei più piccoli!

0
21
'Zuppa di coccodrillo': una ricetta che conquisterà anche i più piccoli
Un mx di verdure 'democratico', nutriente e genuino

‘Zuppa di coccodrillo’: una ricetta genuina, nutriente e deliziosa, che conquisterà anche i più di piccoli di casa!

Ho sempre considerato la domenica come giorno di ‘recupero’. Un po’ come se non appartenesse alla settimana, ma fosse un giorno di stand by, uno spazio bianco e senza tempo per poter fare il resoconto della settimana appena trascorsa e organizzare le idee per quella che verrà. Ma la domenica è anche ‘casa’, è aria di famiglia e di ricordi.

La ricetta che condivido con voi oggi, è un ricordo della mia infanzia. Si tratta di una zuppa di verdure: nutriente, sana e sostanziosa. Far mangiare le verdure ai bambini (e a volte anche a qualche adulto ‘schizzinoso’) è spesso un’impresa titanica. All’epoca, mia madre diede alla sua zuppa di verdure un nome che ci incuriosisse al punto di farci correre ad assaggiarla. E vi assicuro, che funziona ancora adesso!

LEGGI ANCHE: Come conservare le verdure per averle sempre a portata di mano

‘Zuppa di coccodrillo’: una ricetta con tante verdure fresche e genuine, che alimenteranno anche la fantasia dei più piccoli di casa

Come già anticipato, si tratta di una zuppa di verdure miste. Le dosi sono orientative per la preparazione di una zuppa per 4 persona (a casa mia, non bastava mai!). Sappiate che questa è una ricetta molto ‘democratica’: dosi, scelta delle verdure, combinazione dei sapori, dipenderà dal vostro gusto personale e dalle vostre preferenze.

Per la ‘zuppa di coccodrillo’ di mia madre, vi occorreranno:

  • 2 porri
  • metà cavolo verza
  • metà cavolfiore
  • 200 gr di patate
  • 150 gr di carote
  • 1 costa di sedano
  • 300 gr di spinaci
  • 3 zucchine
  • 1 cipolla dorata
  • sale q.b.
  • 4 cucciai olio EVO
  • parmigiano grattugiato per guarnire
  • pane raffermo
  • burro q.b.

Lavate accuratamente tutti gli ingredienti. Tagliate a cubetti sedano, carota e cipolla e fateli rosolare in una pentola alta e capiente. Nel frattempo che il soffritto di base per la zuppa si insaporisce, tagliate grossolanamente tutti gli altri ingredienti: non importa la grandezza o la precisione del taglio delle verdure, perché a cottura ultimata andrà passato tutto al minipimer! Riponete tutti gli ingredienti nella pentola, aggiungete l’acqua (iniziate con 3 bicchieri, perché le verdure contengono già molta acqua che viene fuori in cottura. Poi all’occorrenza, potete aggiungerne ancora un po’), sale q.b. e lasciate cuocere con il coperchio per circa mezz’ora, girando di tanto in tanto. Nel frattempo, tagliate a fette sottili il pane raffermo e scaldatelo su una piastra. Quando il pane è ancora caldo, spalmateci sopra un velo sottile di burro: accompagnato alla zuppa, le conferirà una nota croccante e saporita!

Quando la cottura sarà ultimata, spegnete e lasciate raffreddare per pochi minuti. Con il frullatore ad immersione passate le verdure per qualche secondo, fino ad ottenere la consistenza cremosa e vellutata della zuppa. Impiattate, guarnite con il parmigiano grattugiato e servitela con il pane al burro: il successo è assicurato!

Questa è una ricetta super versatile. Cambiando le quantità degli ingredienti, sostituendo o aggiungendo diverse verdure, otterrete ogni volta una ‘zuppa di coccodrillo’ dal sapore nuovo! Le varianti possono essere infinite: provatela con l’aggiunta della zucca, per un sapore più dolce o con il cavolo broccolo e la cicoria per un sapore più amaro e intenso. Per una zuppa più gustosa, cuocerete in padella la pancetta a cubetti e darete un gusto più sapido e croccante. Per mantenere veg la ricetta invece, potete aggiungere della frutta secca tritata: gli anacardi sono perfetti per questa zuppa!

Personalmente, continuerò a preferire per tutta la vita quella preparata da mia madre. Ma si sa: nessun ingrediente è più caratterizzante di un ricordo.

  • Per essere sempre aggiornato su trucchi e segreti della cucina: CLICCA QUI
  • SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO INSTAGRAM

YR