Zuppa di lenticchie

PREPARAZIONE: 20 minuti COTTURA: 80 minuti
Zuppa di lenticchie: la preparazione

PRESENTAZIONE

Durante le fredde giornate invernali non c’è niente di meglio che una bella zuppa di lenticchie magari abbinata a dei crostini di pane aromatizzati.

Le lenticchie hanno dimensioni, sapori e colori differenti a seconda della varietà a cui appartengono e che possiamo dividere in due grandi gruppi: le lenticchie a seme piccolo e quelle a seme grande. Di solito vengono vendute cotte, in barattolo, già pronte per essere consumate, oppure secche, che necessitano di cottura. Si consiglia di fare attenzione ad acquistare lenticchie senza conservanti né coloranti (se in barattolo), oppure che non contengano parassiti nelle buste o nelle scatole di cartone (in forma secca).

Come tutti i legumi le lenticchie sono ricche di proteine vegetali e rappresentano un’ottima alternativa agli alimenti di origine animale che apportano invece un aumento dei livelli di colesterolo. Possono essere consumate come secondo piatto in sostituzione della carne o del pesce.

INGREDIENTI

  • 500 gr di lenticchie
  • 4 carote
  • 100 ml di passata di pomodoro
  • 4 patate
  • Sale q.b.
  • 2 coste di sedano
  • Olio extravergine q.b.

PROCEDIMENTO

Mettete le lenticchie in ammollo per almeno 12 ore, lavate con acqua corrente e mettetele in una pentola. Aggiungete una tazza di acqua, il dado, un po’ di olio di oliva, le verdure tagliate a pezzettini e fate cuocere per due ore circa e mescolate di tanto in tanto con un cucchiaio possibilmente di legno, fino a quando i legumi saranno ben cotti.

Se durante la cottura la zuppa dovesse asciugarsi troppo, aggiungete dell’acqua e, volendo, della passata di pomodoro. Dopo di che aggiungete la pasta (la quantità per 2 persone è inferiore ad un normale piatto di pasta dal momento che la consistenza della zuppa) e fate cuocere a fiamma media, mescolando di tanto in tanto per evitare che la zuppa si attacchi sul fondo. Infine addizionate sale e pepe quanto basta e a cottura terminata aggiungete un filo di olio a crudo.

Buon appetito a tutti e arrivederci alla prossima ricetta su Checucino.it

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post

Zuppa di lenticchie

Zuppa di lenticchie
LA PREPARAZIONE

PRESENTAZIONE

Durante le fredde giornate invernali non c’è niente di meglio che una bella zuppa di lenticchie magari abbinata a dei crostini di pane aromatizzati.

Le lenticchie hanno dimensioni, sapori e colori differenti a seconda della varietà a cui appartengono e che possiamo dividere in due grandi gruppi: le lenticchie a seme piccolo e quelle a seme grande. Di solito vengono vendute cotte, in barattolo, già pronte per essere consumate, oppure secche, che necessitano di cottura. Si consiglia di fare attenzione ad acquistare lenticchie senza conservanti né coloranti (se in barattolo), oppure che non contengano parassiti nelle buste o nelle scatole di cartone (in forma secca).

Come tutti i legumi le lenticchie sono ricche di proteine vegetali e rappresentano un’ottima alternativa agli alimenti di origine animale che apportano invece un aumento dei livelli di colesterolo. Possono essere consumate come secondo piatto in sostituzione della carne o del pesce.

INGREDIENTI

  • 500 gr di lenticchie
  • 4 carote
  • 100 ml di passata di pomodoro
  • 4 patate
  • Sale q.b.
  • 2 coste di sedano
  • Olio extravergine q.b.

PROCEDIMENTO

Mettete le lenticchie in ammollo per almeno 12 ore, lavate con acqua corrente e mettetele in una pentola. Aggiungete una tazza di acqua, il dado, un po’ di olio di oliva, le verdure tagliate a pezzettini e fate cuocere per due ore circa e mescolate di tanto in tanto con un cucchiaio possibilmente di legno, fino a quando i legumi saranno ben cotti.

Se durante la cottura la zuppa dovesse asciugarsi troppo, aggiungete dell’acqua e, volendo, della passata di pomodoro. Dopo di che aggiungete la pasta (la quantità per 2 persone è inferiore ad un normale piatto di pasta dal momento che la consistenza della zuppa) e fate cuocere a fiamma media, mescolando di tanto in tanto per evitare che la zuppa si attacchi sul fondo. Infine addizionate sale e pepe quanto basta e a cottura terminata aggiungete un filo di olio a crudo.

Buon appetito a tutti e arrivederci alla prossima ricetta su Checucino.it

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post