Dieta senza glutine? I benefici arrivano dalle verdure

Dieta senza glutine? I benefici arrivano dalle verdure

Le diete prive di glutine aiutano le persone a perdere peso, ma “potrebbero non essere salutari”, afferma un recente studio danese. Qualsiasi perdita di peso e riduzione del dolore alla pancia è dovuta al consumo di più verdure e altri alimenti ricchi di fibre, piuttosto che all’eliminazione del glutine.

Sempre più persone scelgono uno stile di vita senza glutine, anche se molti non sono allergici. Ora il primo studio nel suo genere ha mostrato che c’è qualche merito alla tendenza – ma forse non per le ragioni che molti pensano. Tagliare il glutine ha un impatto modesto sul peso e nel combattere anche il gonfiore. Ma la maggior parte dei benefici possono essere raggiunti sostituendo il grano, la segale e altri cereali con verdure, riso integrale, mais, avena e quinoa.

I ricercatori, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Nature Communications, hanno detto che questo rinforza i batteri “buoni” nell’intestino e previene l’infiammazione. Il dott. Pedersen ha detto: “Dimostriamo che, rispetto a una dieta ad alto contenuto di glutine, una dieta povera di glutine induce cambiamenti nella struttura e nella funzione del complesso ecosistema intestinale dei batteri, riduce l’espirazione di idrogeno e porta a miglioramenti in gonfiore auto-segnalato.

“Inoltre, abbiamo osservato una modesta perdita di peso, probabilmente a causa dell’aumento della combustione del corpo innescato dalle alterate funzioni batteriche dell’intestino”. I devoti, che includono anche Lady Gaga e Andy Murray, dicono che può alleviare tutto, dalla stanchezza e dal gonfiore alla pelle chiazzata e alla caduta dei capelli. Ciò ha scatenato il dibattito pubblico sull’opportunità di consigliare diete a basso contenuto di glutine per le persone senza celiachia – una risposta immunitaria severa anche a piccole quantità. ”La maggior parte degli alimenti senza glutine disponibili sul mercato oggi sono pesantemente privati ​​delle fibre alimentari e degli ingredienti nutrizionali naturali. Pertanto, vi è un’evidente necessità di disponibilità di alimenti senza glutine ricchi di fibre e di alta qualità nutrizionalmente di alta qualità, freschi o minimamente lavorati per i consumatori che preferiscono una dieta a basso contenuto di glutine.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post