Ecco come avere ortensie fiorite tutto l’anno: renderanno la tua casa splendida e raffinata

Il trucco semplice per avere le ortensie tutto l’anno. Un procedimento efficace che vi permetterà di avere la casa sempre ben decorata.

L’ortensia è una pianta di origine asiatica estremamente ornamentale perché caratterizzata da fiori che si presentano in infiorescenze chiamate pannocchie. Proprio queste ultime possono diventare un bellissimo ornamento durante tutto l’anno e quindi anche quando la pianta va in letargo durante la stagione fredda. Il segreto sta tutto in questo trucco.

perché le ortensie sono blue
Ortensie fresche (Canva) – ChreCucino.it

Originarie della Cina e del Giappone, le ortensie sono piante di tipo legnose caratterizzate dalla presenza di un fiore che si presenta raggruppato in pannocchie che formano un vero e proprio bouquet. Inoltre ad attrarre è il colore dei suoi petali che cambia a seconda dell’acidità del terreno e varia al bianco cristallino al blu intenso passando per il rosa e il viola.

Prendersene cura non è poi così complicato, per quanto delicate possano sembrare le ortensie in realtà sono piante resistenti che hanno bisogno però di molta acqua. Gli step da seguire sono pochi e semplici, ma c’è un dato di fatto ovvero che durante la stagione fredda la pianta va in letargo, perdendo i suoi fiori. E allora l’unico modo per riuscire ad avere in casa delle ortensie tutto l’anno è quello di far essiccare i fiori, con un procedimento anche qui molto semplice.

Come far essiccare le ortensie: solo così potremo averle tutto l’anno

L’essiccazione delle ortensie se fatta con cura permette di mantenere intatto il bouquet naturale di fiore che si compone sulla pianta. In questo modo sarà possibile poi creare delle composizioni di fiori dai colori e dimensioni diverse che avranno un fascino duraturo.

ortensie essiccate procedimento
Bouquet di ortensie essiccate (Canva) – CheCucino.it

Il primo passo per questo procedimento è ovviamente quello di avere delle ortensie fresche che possiamo avere già in casa se abbiamo una pianta oppure possiamo acquistare poi i singoli steli dal fioraio. Se abbiamo la pianta in casa, dobbiamo tagliare lo stelo di ortensie che vogliamo far seccare; qui la scelta è molto importante. Bisogna infatti orientarsi su qui fiori che hanno iniziato sulla pianta stessa il processo di essiccazione, che stanno cioè morendo. Meglio quindi evitare parti di pianta in piena fioritura.

È importante poi che questi steli siano di un colore ben acceso -questo perché al termine del processo di essicazione il colore tenderà a sbiadirsi- e non abbiano parti marce. Una volta scelto lo stelo va reciso, è importante ricordarsi di avere un fusto di almeno 30cm e il taglio deve essere effettuato con delle forbici in maniera netta ed obliqua.

Vanno poi eliminate una alla volta tutte le foglie per garantire maggiore spazio ai fiori. Quindi gli steli ricavati vanno stesi a testa in giù su di uno stendino e lasciati in un luogo asciutto e ventilato per circa 3 settimane che è il tempo necessario affinché il procedimento di essicazione sia completo. È importante, infine, ricordarsi di non lasciare gli steli esposti al sole per evitare che il colore dei fiori sbiadisca troppo.

Gestione cookie