Kefir: sai che puoi farlo in casa? La ricetta semplicissima

Il kefir sta diventando sempre più popolare in tutto il mondo: sai che puoi farlo anche in casa? La splendida ricetta.

Il kefir è una bevanda che sta diventando estremamente popolare in ogni angolo del mondo. La preparazione richiede un processo particolare, inoculando il latte con i fermenti e associando batteri e lieviti costituite dal polisaccaride (kefiran) prodotto dai batteri.

Kefir ricetta facilissima
Kefir su un cucchiaio in legno – Checucino.it

Secondo alcuni particolari studi, il kefir ha tantissime qualità e apporta tantissimi benefici all’organismo. Aumenta ad esempio la formazione di anticorpi, riequilibra il microbiota e può essere tranquillamente consumato anche da chi è intollerante al lattosio.

Forse non tutti lo sanno, ma è possibile prepararlo anche a casa. La ricetta per farlo è facilissima da usare: il risultato finale vi lascerà sicuramente senza parole.

Kefir, sai che puoi farlo a casa? La ricetta semplicissima

Preparare il kefir tra le propria mura domestiche non è per nulla complesso: bastano pochi passaggi e soprattutto pochissimi ingredienti. Come se tutto ciò non bastasse, anche l’investimento in termini economici è piuttosto basso.

Kefir ricetta facilissima
Il kefir – Checucino.it

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUI NOSTRI CANALI INSTAGRAM E TELEGRAM

Come confermato anche dall’istituto di ricerche Humanitas, la bevanda in questione favorisce la salute dell’intestino e della flora intestinale e soprattutto è facile da digerire. Ricca di minerali e di vitamine, favorirebbe anche la salute di ossa e di denti.

Tutto quello che vi serve per farlo in casa sono 500 ml di latte intero e fresco e 50 g di grani di kefir. Versate i grani, aggiungete il latte vaccino, coprite con un tovagliolo di carta e fate fermentare.

Posizionate il contenitore in un posto con scarse condizioni di luce e in 24 ore cercate di girare un paio di volte il composto. Filate poi con un colino: usate principalmente utensili in plastica, vetro o legno: il metallo potrebbe assorbire alcune sostanze.

In commercio, in ogni modo, ci sono comunque tantissimi brand che lo vendono. Cercate sempre di leggere gli ingredienti: acquistate quindi quello che presenta meno sostanze aggiuntive.

Se non volete usare il latte vaccino, potete utilizzare altri tipi di latte: in questo caso, però, dovrete aggiungere i tibicos al posto dei ganuli.

 

Gestione cookie