Vetri: addio aloni. Come rimuoverli facilmente, serve proprio lui!

Gli aloni sui vetri anche dopo averli puliti sono un vero problema, ma niente paura qui vi spiegheremo il rimedio adatto ad eliminarli.

Il fastidio più grande di quando si pulisce vetri, ma anche specchi, è che si impiega tanto tempo ci si mette tanto impegno ma alla fine restano degli antiestetici aloni davvero brutti e poi difficili da eliminare. In realtà però basta un semplice ingrediente per risolvere il problema.

pulizia vetri e specchi
Pulizia dei vetri -CheCucino

La prima cosa da fare quando ci si appresta alla pulizia di vetri e specchi è eliminare l’eventuale strato di polvere che si crea. Inoltre, è meglio pulire vetri di finestre e balconi quando le giornate sono nuvolose o comunque quando i raggi del sole non riflettono direttamente sulle vetrate.

Se anche seguendo questi piccoli accorgimenti, che possono aiutarci a pulire meglio, i vetri poi risultano pieni di aloni allora non c’è altro rimedio se non quello di fare affidamento ad un ingrediente da dispensa molto utilizzato nelle pulizie domestiche e che anche in questo caso può essere nostro prezioso alleato.

Detersivo per vetri fatto in casa

Sul mercato sono tantissimi i prodotti a disposizione per la pulizia dei vetri, questi però possono essere troppo aggressivi se non corrosivi e lasciarci una pulizia che alla fine non ci soddisfa pienamente. Perché non preparalo in casa da sé? Basta davvero poco.

aceto di vino bianco
Aceto di vino bianco -CheCucino

Il prodotto indispensabile per la realizzazione di un prodotto che elimini gli aloni dai vetri è l’aceto bianco ampiamente utilizzato nelle pulizie; per esempio lo si può utilizzare per togliere il calcare oppure mescolarlo al bicarbonato per pulire il forno.

Nello specifico per la pulizia dei vetri dovrete mescolare 100 ml di aceto di vino bianco in mezzo litro di acqua calda e versare la soluzione contenitore spray. Quindi dopo aver spolverato il vetro, basterà vaporizzare il composto e strofinare con un panno in microfibra con movimenti dal basso verso l’altro. L’aceto è uno sgrassante naturale, quindi per la pulizia ci vorrà davvero poco tempo.

PER NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM E TELEGRAM

L’alternativa; se non dovesse piacervi l’aceto sappiate che c’è sempre un’alternativa, anche in questo caso. Potete, infatti, diluire un cucchiaino di detersivo per piatti in mezzo litro di acqua calda e poi semplicemente pulire, ma ricordatevi di risciacquare bene.

Gestione cookie