Impasto perfetto che si gonfia come un palloncino, solo acqua e farina: il segreto degli chef

È velocissimo da fare, si prepara e cuoce in pochi minuti. Tutto il sapore mediorientale del pane arabo da realizzare con facilità e solo pochi ingredienti, scopriamo come.

pane arabo ricetta
Pane arabo (Foto di Ajale da Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Frollini soffici al limone, profumatissimi si preparano in pochi semplici passaggi
  2. Benedetta Parodi stupisce con una tarte tatine speciale: ricetta salata con peperoni e patate
  3. Antonella Clerici si dispera, il ricordo vive anche dopo 4 anni: “Ciao Fabrizio!” – FOTO

Il pane arabo, che viene anche chiamato Pita, è un tipo di pane tipico dei paesi del Medio Oriente. Ha le caratteristiche di avere un impasto che viene realizzato con solo acqua e farina e l’aggiunta di una punta di zucchero.

Poi si gonfia come un palloncino per essere cotto in padella in tanti dischi di pasta in pochissimi minuti. A volte mantiene la forma gonfia che viene chiamata tasca, altre volte si appiattisce di più.

Ne esistono diverse versioni, alcune hanno l’aggiunta di un pò di lievito per un effetto più morbido, ma in questo caso l’effetto del pane sarà croccante e sarà completamente senza nessun tipo di lievito e di bisogno di lievitazione.

Questo pane è buonissimo da mangiare sia caldo, appena spadellato, che freddo. Lo si gusta semplicemente così senza nient’altro oppure può essere farcito come un qualsiasi pane.

Essendo veloce sia la preparazione che la cottura è un’ottima idea da mettere in pratica quando c’è poco tempo.

Andiamo quindi a scoprire come fare il pane arabo e il segreto che lo rende esattamente come l’originale.

Ingredienti e preparazione del pane arabo

Il trucco per avere un pane arabo che si gonfia come un palloncino e mantiene poi l’aria che ha inglobato è, durante la fase di cottura in padella, immergere l’impasto nell’olio caldo. In quel momento si creerà la magia e  la pasta inizierà a gonfiarsi.

ricavare dischi impasto ricetta pane arabo
Ricavare i dischi dall’impasto (Foto di Vaibhav Jadhav da Pexels)

INGREDIENTI (per circa 6 – 8 pezzi)

  • 300 g di farina 0
  • 200 ml di acqua calda
  • 5 g di zucchero
  • Sale q.b.
  • 200 ml di olio extravergine di oliva q.b.

PREPARAZIONE (30 minuti circa)

Per cominciare, innanzitutto in una ciotola mettere l’acqua calda, lo zucchero e un pizzico di sale. Mescolare per sciogliere e poi versare poco alla volta la farina.

Mescolare con una spatola e lavorare il composto fino a quando non risulterà un impasto morbido ma che non deve essere appiccicoso.

Quando tutta la farina è stata aggiunta continuare a impastare con le mani fino ad ottenere un panetto. Quindi trasferirlo su un piano di lavoro infarinato e proseguire ad impastare per circa 5 minuti.

A questo punto suddividere l’impasto in 6 – 8 parti uguali, in base alla dimensione più grande o più piccola che si vuole dare ai pani e lavorare ogni parte sempre con le mani per trasformarla in sfere.

Poi coprire con la pellicola e lasciar riposare solo per qualche minuto. Quindi, con il mattarello stendere ogni sfera e ricavare dei dischi del diametro di 15 – 20  cm circa.

Deve essere sottile. Intanto in una padella mettere l’olio e quando è caldo immergere uno alla volta i dischi d’impasto. Lasciare a fuoco medio e dopo qualche minuto il pane inizierà a gonfiarsi.

Con un cucchiaio versare l’olio su tutta la superficie per avere una cottura dorata uniforme. Ripetere l’operazione per tutti i dischi. A questo punto il pane arabo è pronto e non resta che gustarlo nel modo che si preferisce.

(Romana Cordova)

Gestione cookie