Non solo dolci: i krapfen si fanno anche salati. Ecco la ricetta

Chi lo ha detto che i krapfen sono solamente dolci? Si fanno anche salati e sono buonissimi. Ecco la ricetta super facile.

krapfen salato
Krapfen salato ripieno di mozzarella e carne (foto da Instagram di @triestedelivery)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il krapfen è un dolce tipico tedesco e che si è diffuso un po’ in tutta l’Europa centrale. Dalla forma sferica, si tratta di  una pasta lievitata bombata, la ricetta tradizionale prevede una cottura rigorosamente fritta e un ripieno di confettura, mentre lo strato esterno è arricchito da zucchero a velo.

In realtà, almeno qui da noi, la versione più famosa del krapfen è quella che prevede un ripieno di crema o Nutella oltre che una cottura più leggera al forno. Fatto sta comunque, che si tratta di un dolce, meglio come merenda che come fine pasto.

Sapevate però che il krapfen si può fare anche salato? Di seguito vi spieghiamo la ricetta.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Krapfen salati senza patate

L’impasto salto dei krapfen non richiede l’utilizzo delle patate, ma sono anche questi come gli originali rigorosamente fritti.

impasto krapfen salati senza patate
Impasto per krapfen salati (foto da pexels di klaus-nielsen)

INGREDIENTI

  • 250 di farina 00
  • 250 g di farina manitoba
  • 50 g di burro
  • 20 g di zucchero
  • 250 ml di acqua
  • 5 g di lievito
  • 1 cucchiaino di sale
  • Olio di semi di girasole qb.

PROCEDIMENTO (circa 40 minuti più tempi di lievitazione)

Posizionate il gancio nella planetaria e nella ciotola versate le farine e lo zucchero, mescolate con un cucchiaio, quindi aggiungete il lievito e l’acqua poca per volta, intanto azionate il robot.

Quando l’impasto comincerà ad essere ben formato e sempre con il gancio in funzione, aggiungete il burro ammorbidito. In ultimo versate il sale, lasciate amalgamare ancora, quindi coprite con pellicola trasparente e lasciate lievitare fino al raddoppio, ci vorrà circa 1 ora e mezza.

Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto e stendetelo su di un piano di lavoro leggermente infarinato, quindi aiutandovi con un bicchiere i coppapasta ricavatene dei dischi. Man mano disponete i dischi di pasta su di una teglia infarinata, quindi lasciateli lievitare ancora per un’ora, dovranno infatti gonfiarsi leggermente.

come fare i krapfen
Dischi di pasta coppati (foto da pexels di antoni-shkraba production)

Quando vedrete che saranno gonfi sono pronti per essere fritti; quindi abbondante olio di semi di girasole in padella e una volta a temperatura tuffate due per volta i vostri krapfen salati e lasciateli friggere fino a che non saranno dorati.

Lasciateli intiepidire, poi tagliateli a metà e farciteli come più vi piace. Va bene tutto: hamburger e mozzarella oppure saluti con formaggi e salse varie, a voi la scelta.