“Gusto”, matassa con fagioli, funghi e tartufo. La ricetta della tradizione

Nella rubrica enogastronomica del Tg5, “Gusto”, è stata proposta la ricetta della matassa con fagioli, funghi e tartufo. Scopriamo come si prepara la ricetta della tradizione della Basilicata.

matasse fagioli funghi tartufo ricetta Camapagnese
Matasse con funghi porcini, fagioli e tartufo (Foto di Lorenzo Galluzzi AdobeStock)

La matassa con fagioli, funghi e tartufo è un piatto storico della tradizione della Basilicata. Una ricetta la cui origine risale a moltissimi anni fa.

Un piatto invernale e natalizio, realizzato con semplici ingredienti come farina e acqua arricchito da un condimento di stagione a dir poco gustoso.

Un groviglio di pasta, lavorata a mano, che si allunga con dei movimenti circolari e perfetta da condire anche con un semplice ragù e con una spolverata di pecorino.

Vediamo insieme gli ingredienti e il procedimento per realizzare questo primo piatto tramandato i madre in figlia per tenere viva una tradizione con origini antichissime.

Matassa con fagioli, funghi e tartufo: la ricetta e il procedimento.

Per preparare un piatto con i profumi di bosco vi basterà seguire questa ricetta tradizionale di Campagna. La matassa con fagioli, funghi e tartufo è una vera squisitezza. Da leccarsi i baffi!

matasse fagioli funghi tartufo ricetta Campagnese
Matasse fatte a mano (Foto di Pexels da Pixabay)

INGREDIENTI

  • 300 g farina di grano duro
  • 150 ml acqua
  • 1 spicchio aglio
  • sale, pepe qb.
  • funghi porcini
  • olio extra vergine d’oliva qb.
  • tartufo nero qb.
  • 300 g fagioli

PREPARAZIONE (circa 45 minuti)

Iniziate la ricetta disponendo la farina su una spianatoia. Fate un buco al centro, inserite l’acqua e impastate a mano fino a creare un panetto liscio e omogeneo.

Ora, avvolgete il panetto in un panno umido e lasciatelo riposare per circa 30 minuti. Trascorso il tempo di riposo, lavorate il panetto con le mani formando un filoncino lungo spesso un dito.

Steso il lungo filoncino, prendetelo e avvolgetelo sulla mano proprio come fareste per riavvolgere un gomitolo di lana. Attaccate le due estremità per non farlo sciogliere.

Ora, prendete la matassa e lavoratela facendola scorrere tra le vostre mani infarinandola il più possibile per non farla attaccare. Vedrete che i filoncini si allungheranno e si assottiglieranno sempre più.

Non preoccupatevi di tagliarle perché in fase di cottura si spezzeranno da sole.

A questo punto, mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata per la cottura delle matasse. Non appena l’acqua bolle, calate le matasse.

Cuocetele per un paio di minuti da quando saliranno in superficie. Nel frattempo, prendete una padella antiaderente e fate rosolare uno spicchio d’aglio con l’olio extra vergine d’oliva.

Unite i funghi porcini e i fagioli precedentemente lessati e lasciate insaporire per un paio di minuti. Scolate le matasse e inseritele nella padella con il condimento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Pasta, fagioli e ceci, ricetta velocissima per un primo piatto strepitoso

matassa funghi tartufo fagioli ricetta Campagnese
Funghi porcini (Foto di silviarita da Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Ravioli ai funghi porcini: come condirli e renderli appetitosissimi

Mantecate per qualche secondo, dopodiché aggiungete un pizzico di pepe. Ora, preparate le porzioni, guarnite con il tartufo nero e servite. Non vi resta che servire e gustare questo primo piatto.

Buon appetito a tutti!

Gestione cookie