Olimpiadi, la dieta degli atleti azzurri: cosa mangiano prima di gareggiare

Quando ci sono le Olimpiadi, una domanda attanaglia la mente di milioni di persone, cosa mangiano gli atleti prima di gareggiare? Scopriamolo. 

Olimpiadi Tokyo 2021
Olimpiadi Tokyo 2021

Gli atleti azzurri sono pronti a farsi valere nelle Olimpiadi di Tokyo, come nell’antica Grecia i corpi degli sportivi devono rappresentare la fierezza, la forza, le abilità per portare alla gloria il proprio paese.

Vengono preparate, per quest’occasione, delle macchine perfette, corpi slanciati, scolpiti e indistruttibili avanzano verso i giochi Olimpici. La preparazione per così tanta perfezione avviene tutto l’anno, non solo con lo sport ma anche alimentazione.

Il cibo per gli atleti è un carburante essenziale, non se ne privano mai e calibrano minuziosamente calorie e grassi, naturalmente grazie a degli specialisti del settore.

Uno sportivo sa cosa mangiare in base al suo stile di vita, ma soprattutto sa quali reazioni ha il cibo sul suo corpo nell’immediato e nel lungo periodo.

Negli anni gli studiosi hanno scoperto cosa provoca a livello chimico il cibo sul corpo degli sportivi, i pasti quindi non possono e non devono essere casuali, a partire dalla composizione degli alimenti.

Ogni sportivo è un corpo a se e l’alimentazione è soggettiva.

Cosa mangiano gli sportivi prima delle competizioni?

Sicuramente carboidrati complessi e proteine magre come quelle delle carni bianche e dei legumi. E’ scientificamente provato che un’atleta a livello agonistico per avere il massimo delle prestazioni deve assumere tra 1,2 e 2 g di proteine per ogni kg del suo peso, rispetto agli 0,8 g/kg della popolazione mediamente sedentaria.

Cibo
Cibo ( Foto di Christine Sponchia da Pixabay)

Mangiare solo pollo e riso bollito è un falso mito, gli sportivi hanno bisogno di molto atro per dare il massimo durante le gare.

Alcuni atleti scelgono una dieta completamente vegetale, mangiare solo verdura riduce le infiammazioni prodotte dai prodotti di origine animale, il recupero negli allenamenti è più veloce così come il reintegro dei sali minerali.

Altri atleti prediligono la dieta a tutta pasta, in questo caso i carboidrati hanno un ruolo fondamentale. Contrariamente a quanto si pensa il vero carburante per gli atleti sono gli zuccheri complessi di cereali e prodotti da forno. Se si esagera con le proteine vi è un sovraccarico per fegato e reni mentre i carboidrati danno resistenza, ecco perchè alcuni li mangiano a colazione al posto del caffè e latte.

Potrebbe interessarsi anche: Crostini gamberi e crema di avocado, leggera bontà tropicale

Moltissimi atleti cercano di seguire una dieta bilanciata (sempre secondo consiglio degli esperti). L’attenzione è stata posta anche sull’origine dei prodotti alimentari, si prediligono quelli biologici e a km 0 piuttosto che quelli raffinati e a lunga conservazione.

Quella che va per la maggiore tra gli atleti Olimpici e non è la dieta mediterranea, ovvero un modello sostenibile e sano che varia a seconda della stagionalità degli alimenti, della freschezza e della qualità.

Potrebbe interessarsi anche: Elisa Isoardi, la sua primizia con una vista d’incanto: “Eterna”