Pesticida in questo prodotto. Attenzione c’è un richiamo alimentare immediato

La presenza di pesticida in un prodotto potrebbe costituire un fattori di potenziale rischio, ecco quindi scattare il richiamo per un articolo per specifico. Controlla se lo ha acquistato di recente.

Pesticida negli alimenti, è allerta per un episodio che il Ministero della Salute ha provveduto a rendere noto. Lo spazio apposito dedicato a comunicazioni di questo tipo si arricchisce ora del comunicato che informa i consumatori dell’esistenza di questo problema.

Carrello spesa supermercato
Un uomo spinge un carrello in un supermercato ( checucino.it)

Per il quale ci potrebbero essere delle manifestazioni di effetti negativi sulla salute delle persone che entrano eventualmente in contatto con l’articolo indicato. La presenza di un pesticida negli alimenti rientra per l’appunto nel novero di quelle condizioni da evitare.

E per le quali le autorità incaricate di fare rispettare le norme in fatto di sicurezza alimentare provvedono al richiamo immediato, a scopo cautelativo, di qualsiasi prodotti che presenti anche il minimo aspetto controverso. In questo caso la presenza di un pesticida negli alimenti è stato segnalato dalla stessa azienda produttrice.

Ed in virtù di ciò si consiglia ai consumatori di prestare bene attenzione alla situazione descritta. In caso di acquisto della merce segnalata, occorre seguire la procedura standard per le situazioni di questo tipo.

Pesticida in questo prodotto, il richiamo alimentare

Il prodotto riportato nella comunicazione ministeriale è rappresentato da un integratore alimentare. Al suo interno sono state trovate delle tracce di Chlorpyrifos, per l’appunto un pesticida il cui impiego viene effettuato sia su colture che direttamente su animali e su superfici.

L'integratore sottoposto a richiamo alimentare
L’integratore sottoposto a richiamo alimentare (Foto Ministero della Salute – checucino.it)

L’integratore viene venduto con il marchio di Arcangea e la sua denominazione di vendita è Crisantello. A produrre questo articolo è la ditta Arcangea srl.

È stato segnalato un solo lotto di produzione soggetto alla problematica indicata, ovvero il 23051. Con la data di scadenza o termine minimo di conservazione riportata che coincide con il periodo del 02/2026.

Come è costituito questo prodotto? Da un flacone singolo con al suo interno sessanta capsule, per un peso totale di 500 mg.

SE TI VA DAI UNO SGUARDO AI NOSTRI SOCIAL: PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUI NOSTRI CANALI INSTAGRAM E TELEGRAM

Grazie al lavoro da parte del Ministero della Salute, i consumatori possono stare al sicuro e possono vedere ridotto al minimo il rischio di portare nelle loro case dei prodotti che siano contraddistinti da dei possibili fattori di rischio. Anche in questo caso sono state fornite tutte le indicazioni utili per evitare una potenziale situazione controversa.
Gestione cookie