Listeria monocytogenes, due prodotti sottoposti a richiamo alimentare

Dalle autorità incaricate arriva una allerta Listeria monocytogenes con un richiamo alimentare doppio. Cosa fare per non correre rischi.

La Listeria monocytogenes in un doppio richiamo alimentare. La situazione riguarda due prodotti che sono prodotti dalla stessa azienda e che sono stati tolti dagli espositori di supermercati e di punti vendita preposti. Il provvedimento porta la firma del Ministero della Salute e ha avuto luogo a scopo precauzionale.

Un controllo alimentare in corso
Un controllo alimentare in corso (checucino.it)

Infatti il richiamo alimentare per Listeria monocytogenes potrebbe dare adito alla comparsa di possibili conseguenze per la salute dei consumatori. Tra i sintomi più frequenti e noti ci sono nausea, vomito, mal di pancia e dolori addominali oltre alla necessità di dovere richiedere un ricorso al pronto soccorso, nei casi più estremi.

Del doppio richiamo alimentare per Listeria monocytogenes se ne parla nelle rispettive notifiche che proprio il Ministero della Salute ha provveduto a pubblicare sul proprio sito web ufficiale. Notifiche che presentano denominazione di vendita, marca, lotti e date di scadenza coinvolti.

Va detto che già nei giorni scorsi la stessa azienda aveva dovuto procedere con un richiamo di un altro suo prodotto. E sempre per via della presenza del batterio che causa la Listeria monocytogenes.

Listeria monocytogenes richiamo alimentare, quali sono i due prodotti interessati.

Quest’altro prodotto è costituito da degli sfilacci di carne equina. Per quanto riguarda gli articoli alimentari sottoposti a richiamo per lo stesso motivo, abbiamo:

I prodotti sottoposti a richiamo alimentare
I prodotti sottoposti a richiamo alimentare (Ministero della Salute – checucino.it)
  • julienne di pollo con lotti che riportano la scadenza tra il 20/03/2023 ed il 29/04/2023 (CLICCA QUI per consultare la notifica sul sito del Ministero);
  • sfilaccio di pollo, sempre con lotti che riportano la scadenza tra il 20/03/2023 ed il 29/04/2023
    (CLICCA QUI per consultare la notifica sul sito del Ministero);

L’azienda produttrice è la Coppiello Giovani srl, denominazione che coincide anche con quello che è il nome o la ragione sociale per la quale i due prodotti indicati sono posti in commercio. Inoltre è anche coincidente con la marca indicata sulla confezione.

Lo stabilimento di produzione si trova a Vigonza, in provincia di Padova. Il marchio identificativo dello stabilimento e del produttore è rappresentato dalla dicitura IT 1323 L CE. Tutte e due le tipologie di prodotto sono confezionate in contenitori in plastica sigillata da 100 grammi di peso.

SE TI VA DAI UNO SGUARDO AI NOSTRI SOCIAL: PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUI NOSTRI CANALI INSTAGRAM E TELEGRAM

Riguardo a lotti e date di scadenza o termini minimi di conservazione, occorre prendere in considerazione quelle sopracitate. L’invito ai consumatori è di procedere con un cambio o con una sostituzione da richiedere non oltre la data del 29/04/2023. Cosa che potrà essere fatta anche senza che si disponga più dello scontrino.